IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Martedi 07 Dicembre 2021

L'azienda piemontese Balbiano sperimenta un'etichetta che ci porta nel mondo dei giocattoli

Utilizzata per l'etichetta Tintoretto Gesso H+O Ultra WS FSC™ di Fedrigoni Self-Adhesives, tela perfetta per gli innovativi giochi prospettici dell'azienda.

di Agnese Ceschi

Anche una bottiglia di vino può far sognare, può farci tornare bambini e immaginare il mondo dei giochi dell'infanzia. Con questo ambizioso obiettivo e la voglia di raccontare il profondo legame dell'azienda con quello dei giochi, l’azienda vitivinicola Balbiano si è affidata ad Artevino Studio per ridisegnare la sua linea di etichette destinate alla GDO e catturare l’attenzione sugli scaffali. La loro sfida era quella di trovare un’immagine nuova e accattivante che sapesse “andare oltre” la tradizione senza però dimenticarla; serviva un’identità distinguibile ma comune a ogni singolo prodotto della gamma, che richiamasse il costante legame dell'azienda tra il mondo del vino e quello dei giochi, per cui la famiglia ha da sempre una grande passione, come ben testimonia il Museo del Giocattolo Antico di Balbiano.

Il risultato è allora un gioco prospettico di mongolfiere, diverso per ognuna delle sei bottiglie della linea: un connubio di allure vintage e innovazione tecnologica reso possibile grazie alla stampa con dato variabile di HP Indigo Digital SmartStream Designer. Balbiano, in collaborazione con ArtevinoStudio, è stata la prima azienda vinicola italiana ad aver utilizzato per la stampa di etichette lo strumento HP Collage, che permette di giocare sulla composizione randomizzata di immagini e illustrazioni. Ogni bottiglia è unica: mentre la mongolfiera più grande è ripetuta identicamente in primo piano con colori diversi a rappresentare le varie tipologie di vino, lo sfondo con le mongolfiere in prospettiva muta sempre in grandezze e disposizioni.

Le referenze sono stampate su Tintoretto Gesso H+O Ultra WS FSC™, la carta autoadesiva marcata feltro tra le più iconiche di Fedrigoni Self-Adhesives; con il suo punto di bianco puro, questa carta crea il giusto contrasto tra l'immagine vintage della mongolfiera e quella moderna ricercata. Il disegno della mongolfiera è avvolto da una fustella sagomata non regolare, che la fa sbordare sulla bottiglia, e verniciato in modo tale che la sua lucentezza accentui il gioco prospettico.

La stampa digitale rivela con questo progetto il suo vantaggioso potenziale. Utilizzabile con basse tirature, permette di realizzare diverse varianti, come nel caso delle sei etichette uniche firmate Balbiano, dove l’aspetto giocoso e leggero fa da protagonista, suggerendo di pensare e sperimentare in libertà, come ha fatto l’azienda con la sua tradizione.