Wine Meridian porta i migliori vini italiani a Bruxelles, all’Istituto italiano di Cultura, uno dei pi importanti del mondo. Alcuni vini presenti nella pubblicazione “Italian Wines in the World” sono stati infatti e verranno selezionati per Regione ed inviati nella capitale dellUnione Europea per sancire una forte partnership tra promozione dei prodotti italiani e formazione sugli stessi allestero. Sei vini per Regione italiana parteciperanno ai corsi sui Vini dItalia tenuti da Alma Torretta, giornalista, sommelier e docente dei corsi all’Istituto italiano di Cultura di Bruxelles.

“Ho ideato un ciclo di corsi che un viaggio alla scoperta dei vini italiani, ma anche, attraverso il vino, della storia e della cultura del Belpaese. Il Belgio un Paese piccolo, ma complicato. Per un Paese strategico che potrebbe dare grandi soddisfazioni perch conquistare Bruxelles significa farsi conoscere in Europa e nel mondo” ha raccontato Alma Torretta. Una vita tra la politica, che lha vista come cronista parlamentare, e il Vino, la sua seconda specializzazione, Alma Torretta introduce il vino italiano tra funzionari della Ue, della rappresenta italiana, della Nato, ma anche ristoratori, enotecari e wine lovers.

Per il semestre che appena cominciato e che ha visto il numero dei partecipanti duplicare rispetto allo scorso anno due corsi, uno base ed uno avanzato, sono stati inseriti nel programma dellIstituto italiano di Cultura. “Un corso base che un approccio storico e culturale alla degustazione e alle tecniche di produzione sia in campo che in cantina, dove comincio a raccontare l’Italia del vino mettendo sei appropriati vini italiani in degustazione ad ogni lezione. Poi c il corso di approfondimento di tutte le Regioni italiane da un punto di vista dei diversi suoli, climi, tradizioni, dei principali vitigni e delle differenti tipologie di vino prodotte. Infine c’ il corso inaugurato quest’anno, I protagonisti che racconta le cantine, gli uomini e le etichette che hanno fatto la storia delle diverse Regioni, oppure sono oggi all’avanguardia per sperimentazioni o riscoperte, oppure ancora sono i pi premiati nelle Guide” ha detto Torretta.

Come consiglia la nostra esperta, il segreto non stancarsi mai di raccontare il grande patrimonio culturale italiano “a cui rimanda ogni nostro bicchiere con tutti i possibili riferimenti all’arte, alla musica, al cinema, anche allo sport, insomma a tutte le eccellenze italiane in tutti i campi”. In fondo ci che ci rende unici e piace alla platea internazionale!

Se anche tu, che sei stato inserito nella nostra guida, vuoi proporre i tuoi vini per le degustazioni presso lIstituto italiano di Cultura a Bruxelles, scrivici a redazione@winemeridian.com

wp 20151008 004