IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

WinePeople Martedi 16 Marzo 2021

"Backstage del vino italiano": i cambiamenti erano già in atto!

Il libro per scoprire la vera realtà del mondo vitivinicolo italiano e comprendere meglio punti di forza e debolezza da cui ripartire nel post-covid.

di Redazione Wine Meridian

Viviamo un tempo complesso, divisi tra la sfida di preservare la propria salute e quella dei propri cari, dominare dubbi e incertezze sul presente e sul futuro, e riuscire a lavorare con fiducia e capacità di reinventarsi.

Il mondo del vino ha avuto nella sua storia un tallone d’achille che in alcuni periodi l’ha penalizzato, ovvero una certa inerzia al cambiamento, propria della sua struttura fisiologica. Questo processo di trasformazione è iniziato da qualche anno, sicuramente non è ancora alla velocità di regime, ma le prime resistenze sono state scardinate. 

In un quadro come questo la pandemia del covid ha imposto un aumento della velocità, anzi una vera e propria rivoluzione. 

Come riuscire ad affrontare una turbolenza così forte e allo stesso tempo riuscire a modificare una struttura consolidata da tanti anni è la duplice questione che si trova ad affrontare il comparto vitivinicolo.

L’aspetto positivo di un mondo strutturato come quello del vino è la solidità di alcuni punti di riferimento e di certezze nel proprio modo di funzionare. 

Certezze che spesso però sono “velate” da racconti o comunque non messe in pratica.

Fabio Piccoli ha raccontato nel libro “Backstage del vino italiano” il dietro le quinte, i punti di vista, di un comparto che vive e accusa spesso il colpo del distacco tra “teoria” e “pratica” nella conoscenza.

Un testo che consente di avere una chiara visione del sistema vitivinicolo italiano con le sue risorse, i punti di forza su cui puntare e le sue mancanze, i punti di debolezza da cui stare in guardia o da migliorare.

Un quadro generale pre-covid, che è però la base sulla quale tutto quello che sta accadendo ora si sta sviluppando e muovendo. Conoscerla è fondamentale per sapere come muoversi cogliendo le giuste opportunità.

Leggerete suggerimenti e possibili “soluzioni” a molti quesiti, direttamente dal nostro osservatorio e ancor di più dal “marciapiede”, un dietro le quinte del vostro e nostro lavoro: 

  • una raccolta di storie, di esperienze di chi vive, si incontra e si scontra nella realtà del mercato del vino;
  • confronti, interazioni, con operatori internazionali, con cantine, produttori, realtà più o meno grandi, con consorzi, all'interno di eventi e di fiere nazionali e internazionali;
  • storie di territori ed i prodotti, dalle difficoltà di creare network alla forza della perseveranza;
  • nuove “figure” (ruoli professionali) del mondo del vino
  • focus del mercato internazionale e nazionale del vino
  • i pareri e le interviste a importanti esperti del settore vitivinicolo.

 

Scoprirete quali sono le resistenze con cui tendenzialmente si scontrano le storie dei manager del vino e le chiavi di lettura giuste. 

Fabio ci racconta uno spaccato della realtà del mondo del vino pre-covid, riflessioni importanti e utili che derivano dallo scambio e dall'esperienza quotidiana. Alcune potrebbero sembrare delle riflessioni ovvie, talmente ovvie che purtroppo spesso non sono messe in pratica. Nel libro vengono sviluppate in modo da dare al lettore una visione utile ad attivare un concreto processo di miglioramento.

In questa raccolta appare ancora più evidente quanto sia necessario un forte cambiamento e un'apertura al nuovo, allo spirito di iniziativa dei protagonisti di questa nuova era del vino. Un quadro generale delle criticità e delle esperienze significative e di realizzazione che esistono nel comparto vitivinicolo e da cui ripartire. 

“Il backstage del vino italiano” racconta senza filtri non solo quello che si vede, ma soprattutto i vissuti, il sentito, il percepito di questo delicato e affascinante mondo, per acquistarlo visitate il nostro bookstore.