Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
venerdi 18 ottobre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine WINE2WINE La Torraccia Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio Corte De Pieri way to go https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere Wine Monitor https://www.cantinafrentana.it

Tasting

Wine Meridian vuole raccontare a suo modo i vini italiani attraverso l'esperienza di professionisti e appassionati. Scoprili con noi.



mercoledi 16 ottobre

Italian wines in the world: Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi


Italian wines in the world: Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi
Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry
Colore: bianco
Anno di produzione: 2018
Prezzo: 7,00 €
Produzione annua: 20.000 bottiglie
Denominazione: DOCG
Affinamento: spumantizzazione con metodo Charmat
Uvaggio: 100% Glera



Nell’alta marca trevigiana, territorio di tradizione artigiana di antichi mestieri, l’azienda Tomasi è l’esempio del mantenimento di queste particolarità, tra cui la cura dei vigneti così ben esposti e ricchi di luce e così fortunati nel poter avere ogni giorno la brezza della pedemontana veneta, che ne arricchisce il vigore.
Un antico casale, datato 1700, ci dà il benvenuto assieme al protagonista di quest’area, che per secoli ha sostenuto il lavoro artigianale e armonizzato quella convivialità così unica e tipica del cuore del Veneto, il Prosecco.
In questo caso, veniamo accolti dal Prosecco Superiore, che Gianfranco, abile e appassionato “artigiano del vino”, ci serve con la stessa naturalità con cui ci parla dei suoi prodotti. Questo spumante così identificativo, dopo l’energia della sua spuma, si presenta con un perlage finissimo ed un bouquet di fiori tra i quali l'acacia e frutta a polpa bianca con note di mela golden.
In bocca avvertiamo un'intensa energia che ci fornisce vibrazioni tattili che riempiono il palato, ritroviamo poi i sentori avvertiti al naso, per poi chiudere in un piacevole retrogusto, lungo e gentile, in cui il residuo zuccherino è ottimamente bilanciato da una buona acidità, rendendolo un vino armonico e piacevole per ogni situazione. Un Prosecco di stoffa, di finezza ma anche di spiccata personalità territoriale, in quanto racchiude la ricca mineralità dei terreni che sono ai piedi delle montagne. Abbinato con dei bocconcini di pasta sfoglia ripiena di pesce o con delle seppie con piselli servite con la crema di mais, per poter ampliare ancora di più la caratteristica di questo storico e sempre attuale prodotto.


Company Profile
Immersa nelle colline dichiarate Patrimonio dell’Umanità, l’azienda agricola Tomasi produce diverse tipologie di Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG e Prosecco Treviso DOC. Inoltre offre altri vini di propria produzione, come il Merlot IGT e un apprezzato Rosé. La passione per il buon vino ha portato la famiglia Tomasi a produrre vini di grande qualità.


Azienda Agricola Tomasi
Via Borgo Molini, 56 Corbanese, Tarzo, TV 31020
tomasi.vini@gmail.com
+39 339 604 6096
www.prosecco-tomasi.it
Italian wines in the world: Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Extra Dry dell'Azienda Agricola Tomasi


Download scheda formato PDF



sabato 12 ottobre

Italian wines in the world: Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere

Abbiamo degustato per voi il Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere


Italian wines in the world: Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere
Prosecco Doc Extra Dry

Colore: bianco
Anno di produzione: 2018
Prezzo: € 6,00
Produzione annua: 7.000 bottiglie
Denominazione: DOC
Affinamento: spumantizzazione in autoclave 40 giorni
Uvaggio: 100% Glera


La poliedricità del Prosecco Doc è davvero qualcosa di unico. Lo sa bene l’Azienda Agricola Vigna Belvedere, che ha scelto di convogliare tutte le proprie energie nel produrre un prodotto interessante e che si distingua sul mercato per la rilevante qualità. L’etichetta Prosecco Doc Extra Dry, prodotta da uve Glera in purezza, piace proprio per la sua grande versatilità. Un residuo zuccherino di 13,3 grammi/litro di zucchero lo rende abbinabile a tutto pasto, per iniziare da un aperitivo fresco e accattivante fino ad un abbinamento inconsueto con formaggi stagionati e piccanti. Alla base un calice dal colore giallo paglierino chiaro, brillante e sincero. Profumi di mela e pera, un bouquet di fiori bianchi, lo collocano perfettamente nella tipicità di un Prosecco Doc che l'azienda ha scelto di produrre ricercando l’eccellenza. Una viticoltura in piena sinergia con il territorio friulano: uve selezionate dagli otto ettari di vigneto lavorato secondo l’insegnamento della Scuola di Potatura Simonit Sirch, quattro differenti cloni di Glera, attenzione al valore della natura e di ogni aspetto di essa che incida sul vino e sulla sua integrità. Pressature soffici e successive fermentazioni controllate, spumantizzazione secondo il Metodo Martinotti e sosta sui propri lieviti in autoclavi pressurizzate per un periodo di 40 giorni, sono i passaggi necessari per un’etichetta ricca di freschezza e di eleganza.
Un calice d’abbinare anche a un dessert, servito preferibilmente a una temperatura di 6/8 gradi. 



Company Profile
Incastonati in modo idilliaco tra la laguna di Venezia e le Alpi Carniche, gli estesi vigneti dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere sono il frutto di una lunga storia familiare che supera i 200 anni di radicate tradizioni agricole. Il cirmolo, albero raffigurato su ogni bottiglia, usato in passato per la costruzione di barche e palazzi, vuole rappresentare la storia di una famiglia di facoltosi proprietari terrieri cadorini, da sempre animati da un grande rispetto per la terra e la natura. Nel solco dell'esempio dato dagli antenati, le nuove generazioni hanno voluto introdurre un approccio più moderno alla viticoltura nei vigneti di recente impianto. Ora il ciclo produttivo del vigneto è meticolosamente seguito, giorno dopo giorno, allo scopo di preservare la salute delle viti e bilanciare la resa, sempre favorendo la qualità rispetto alla quantità.


Azienda Agricola Vigna Belvedere di Elisabetta Cichellero Fracca
Via Belvedere,8 - 33087 Pasiano Di Pordenone (PN)
Tel. +39 340 6098086
mail: info@najmaprosecco.it

www.najmaprosecco.it
Italian wines in the world: Najma Prosecco Doc Extra Dry dell'Azienda Agricola Vigna Belvedere
Giovanna Romeo

Download scheda formato PDF



sabato 05 ottobre

Italian wines in the world: Pinot Grigio Grey Dop Friuli Isonzo 2016 di Amandum

Abbiamo degustato per voi il Pinot Grigio Grey Dop Friuli Isonzo 2016 di Amandum


Italian wines in the world: Pinot Grigio Grey Dop Friuli Isonzo 2016 di Amandum
Pinot Grigio Grey Dop Friuli Isonzo 2016

Colore: bianco
Anno di produzione: 2016
Prezzo: € 15,00
Produzione annua: 3900 bottiglie
Denominazione: Dop
Affinamento: 10 mesi in acciaio inox, poi affinato in bottiglia ulteriori 10 mesi
Uvaggio: 100 % Pinot Grigio

“Amandum” è un percorso lungo tre generazioni che nonna Bianca, imprenditrice agricola, iniziò in quel di Gorizia nella felice pianura isontina. Figure femminili al timone di una realtà che nel 1992 conosce un momento di attesa. Il conferimento delle uve alle cantine sociali e solo nel 2013 la decisione di valorizzare nuovamente tutti i propri vigneti, filari storici presenti sin dagli anni ’50, patrimonio vitivinicolo inestimabile. Utilizzo di mezzi biologici nelle tecniche di lavorazione del terreno e una raccolta manuale delle uve in piccole cassette a garanzia del rispetto totale della materia prima. È il Pinot Grigio, tra identità che sfumano e una complessità che come per tutti i Pinot chiede attenzione, a trovare nel Friuli eleganza e finezza. Suoli di origine alluvionale segnano un intercedere del sorso a tratti semplice, che svela la bellezza di una gioventù fatta di immediatezza in un corpo fresco e leggero. Sfumature verdoline in un calice paglierino chiaro, dai sentori di erba di campo e fiori di camomilla. Sapidità e sapori, in alternanza, di alghe marine e mallo di noce. Struttura e rotondità, frutto di dieci mesi di affinamento sui propri lieviti, permettono un abbinamento vario che dagli aperitivi di mare spazia a primi piatti freschi ed estivi. Da servire a 12 gradi, per esaltarne il bouquet. 







Company Profile
Sul luogo d'incontro delle valli dei fiumi Isonzo e Vipacco, ecco Gorizia. E proprio il suo verde fiume, in ere remote, ha creato e modellato questo territorio, regalandogli caratteristiche uniche per la vite. E da tre generazioni, in questa felice terra, opera appassionata la famiglia Albertin/Agostinis. Prima fu Bianca, donna coraggiosa ed imprenditrice agricola in un comparto, in quell'epoca lontana, di esclusivo appannaggio maschile. Poi fu la figlia Anna, capace di ampliare l'Azienda di famiglia e di rilanciarla, percorrendo senza paure nuove strade. Oggi è il tempo dei nipoti Enrico e Carlo Alberto Agostinis, ricchi della stessa passione di chi li ha preceduti. E proprio a mamma e nonna, agli affetti più cari, ai luoghi della memoria e dell'appartenenza, è anche dedicato il nome della linea di vini, Amandum.


Amandum di Dai Morars s.s.
Moraro (Go), Via Petrarca 40 Moraro , GO 34070 IT
info@amandum.it

www.amandum.it 
Italian wines in the world: Pinot Grigio Grey Dop Friuli Isonzo 2016 di Amandum


Download scheda formato PDF



sabato 28 settembre

Italian wines in the world: Brunello di Montalcino 2010 di Scuderia Italia

Abbiamo degustato per voi il Brunello di Montalcino 2010 di Scuderia Italia


Italian wines in the world: Brunello di Montalcino 2010 di Scuderia Italia
Brunello di Montalcino

Colore: rosso
Anno di produzione: 2010
Prezzo: 59,00 euro
Produzione annua: <1000 bottiglie, solo nelle migliori annate
Denominazione: DOCG
Affinamento: 4 anni in botte grande di legno di rovere
Uvaggio: 100% Sangiovese


Essere selezionatori capaci e radicare nella propria filosofia la ricerca senza compromessi è la sfida che Scuderia Italia, capitanata da Flavio Sartori, promettente ed appassionato enologo, porge al mercato. Il vino degustato oggi è davvero frutto di un’area storica sia per la nobiltà vitivinicola italiana che per il fascino che ne deriva, come il territorio di produzione del Brunello di Montalcino.
Il Brunello presentato al tasting arriva da un’annata che il consorzio di tutela aveva premiato a pieni voti già a Benvenuto Brunello, dove aveva dato segnali importanti a tutti i degustatori presenti, stiamo parlando della ormai mitica annata 2010.
Il Brunello di Montalcino di Scuderia Italia, dai toni rossi quasi pastello, si presenta al naso con un equilibrio davvero importante di frutti di bosco, tra tutti il ribes, fino ad arrivare alle spezie come il pepe e i chiodi di garofano, per chiudersi con una nota fumè di tabacco dolce, dalla quale emerge nel finale un leggero sentore di lavanda.
Un “olfatto mediterraneo” che accompagna una beva carnosa e di sostanza, con impronta sapida e quella acidità, unita alla mineralità, che ci permette di pensarlo ancora molto longevo o, appunto, da collezione.
I tannini così eleganti, offrono una morbidezza al palato che persiste nella sua armonia di aromi che offrono un insieme di raro equilibrio.
Un Brunello così completo nel suo bilanciamento che possiamo accostarlo a pietanze che partono da cottura alla brace fino ad arrivare a selvaggina di carne rossa cotta in umido, per un abbinamento che rende lui stesso il protagonista e l’ospite più gradito a tavola.


Company Profile
Come una scuderia vincente seleziona e cresce con estrema attenzione i propri campioni, così Scuderia Italia opera una scelta accuratissima fra le eccellenze enogastronomiche presenti sul territorio italiano. Gli enologi e gli esperti di Scuderia Italia instaurano con i produttori un rapporto di stretta collaborazione al fine di raccogliere sotto un unico marchio dei gioielli per il palato che solo l’Italia può vantare.

Scuderia Italia
Tel. +39 388 6219045
info@scuderia-italia.it
Facebook e Instagram: @scuderia.italia.wine



Italian wines in the world: Brunello di Montalcino 2010 di Scuderia Italia

Da sinistra: Flavio Sartori, titolare, suo padre Loris




Download scheda formato PDF



mercoledi 25 settembre

Italian wines in the world: Fraponti IGT Barbera Sarda di Cantina Fraponti

Abbiamo degustato per voi il Fraponti IGT Barbera Sarda di Cantine Fraponti


Italian wines in the world: Fraponti IGT Barbera Sarda di Cantina Fraponti
Fraponti IGT Barbera Sarda 
Colore: rosso
Anno di produzione: 2015
Prezzo: 18,00
Produzione annua: 1300 bottiglie
Denominazione: Isola dei Nuraghi IGT
Affinamento: 70% fa10 mesi acciaio, 30% della massa fa 10 mesi barrique rovere di 3° passaggio
Uvaggio: 100% Barbera Sarda



Se non avete mai sentito parlare di Barbera Sarda, vitigno autoctono e tesoro della viticoltura di quest’isola, è giunto il tempo di rimediare. È bene precisare che nulla ha a che fare con la tradizionale Barbera piemontese, con cui non rivendica, peraltro, nessun grado di parentela. Parrebbe invece appartenere alla famiglia di un altro orgoglio sardo come il Bovale. L’azienda agricola Fraponti, cantina vitivinicola di spiccata vocazione del territorio, ben 30 ettari collocati nel parco dei Sette Fratelli, racconta con personalità di quest’uva a bacca nera, singolare, di calore e di potenza. “Fraponti IGT Barbera Sarda 2015” è un vino intenso dai riflessi rubino granato e dal gusto pieno, dal quale emerge tutta la visceralità di un’isola selvaggia e impetuosa dove il mare si frange nel punto in cui i paesaggi, da sabbie bianche e fini, diventano sinuose colline e macchia mediterranea. Vitigni allevati ad alberello, escursioni termiche garantite da una brezza che lambisce un ambiente naturale incontaminato, offrono un nettare dal sorso asciutto e dalla fresca acidità. Un tannino che veste l’abito del velluto e profumi di prugne e mirtilli che si mescolano al rabarbaro, alle note iodate, al sottobosco. Affinamento in barrique di terzo passaggio (30%) e travasi che consentono di non chiarificare, offrono intrecci caldi dalla lunga persistenza. Immancabile l’abbinamento con maialino sardo arrosto o carni rosse grigliate, preferibilmente servito a una temperatura di 18 gradi. 










Company Profile
Cantine Fraponti è un marchio che racchiude una storia bellissima, fatta di famiglia e tradizione. Le vigne, la terra e la passione per il vino sono i dettagli che contraddistinguono la piccola azienda a conduzione familiare. La famiglia Perra, un pezzo alla volta, ha ricostruito e portato a nuova vita i vigneti antichissimi, un tempo adagiati sulle colline di fronte al Golfo degli Angeli. È il racconto della cultura del vino, della tenacia, dell’amore per una terra suggestiva e della voglia di mantenere in vita il profondo legame con essa. Un racconto che si declina in etichette che vogliono descrivere i vitigni più tradizionali e tipici di una zona che li accarezza con il sapore del Mediterraneo, del sale e del Maestrale.


Cantine Fraponti
Via Francesco Cilea 160, 09045 Quartu Sant'Elena CA Quartu Sant'Elena , CA 09045 IT
info@cantinefraponti.it

www.cantinefraponti.com 



Italian wines in the world: Fraponti IGT Barbera Sarda di Cantina Fraponti
Giovanna Romeo

Download scheda formato PDF



sabato 21 settembre

Italian wines in the world: Muller Thurgau DOC superiore 2017 “Cembra” di Mezzacorona S.c.a.

Abbiamo degustato per voi il Muller Thurgau DOC superiore 2017 “Cembra” di Mezzacorona S.c.a.


Italian wines in the world: Muller Thurgau DOC superiore 2017 “Cembra” di Mezzacorona S.c.a.
Muller Thurgau DOC Superiore 2017 "Cembra"

Colore: giallo paglierino con riflessi verdi.
Anno di produzione: 2017
Prezzo: in enoteca circa 25/28 euro
Produzione annua: 3250 bottiglie
Denominazione: Trentino Doc Superiore “Cembra”
Affinamento: fermentazione in acciaio con lieviti aromaticamente neutri, a fermentazione conclusa affinamento di 12 mesi sulle fecce fini in vasche di acciaio da 50 hl. In seguito all’imbottigliamento altri 6 mesi di affinamento in bottiglia.
Uvaggio: 100% Muller Thurgau

Nel comprensorio dolomitico italiano, ci sono molte valli che affascinano per il loro essere così uniche e per lo sguardo che viene catturato ad ogni istante, dall’insieme fiabesco di molti particolari.
La Valle di Cembra offre ancora molto da scoprire, fuori dalle rotte, a volte frenetiche, del turismo montano, quasi adagiata in un lembo di terra, dove la dedizione all’agricoltura ha radici antiche come le leggende che si narrano in questi luoghi.
Ma quando le leggende si rendono visibili, si può confermare che questa valle è riuscita ad offrire vigore e fortuna ad un vitigno intrigante come il Muller Thurgau, sia per l’importante terreno sul quale viene coltivato, ma anche per l’esplosione di aromi che sono stati raccolti dalle abili mani degli enologi di Mezzacorona, per nobilitare ancora di più il frutto proveniente da una coltivazione ai limiti dell’eroico.
Sui 600 metri di altitudine, nasce il Muller Thurgau “Cembra”, presentato con un millesimo come il 2017 davvero fortunato per questa varietà.
Un colore che invita per il suo riflesso verdolino, un olfatto che inebria per quel mix di fiori bianchi ed erbe aromatiche alpine che poi diventa un tutt’uno al gusto, bilanciato e armonico, e con quella punta di acidità da agrumi freschi che porta la mente ai grandi vini bianchi da invecchiamento.
Assaggiato con dei canederli asciutti di rapa rossa e speck, questo vino è riuscito ad abbinare quel fascino e al tempo stesso quella sensazione di modernità, che esprimono ancora adesso le più belle leggende di questa valle. 



Company Profile
Fondata nel 1904, Mezzacorona S.c.a. è la casa madre del Gruppo Mezzacorona. I 1600 viticoltori coltivano 2800 ettari di vigneti in Trentino Alto Adige con una produzione orientata in prevalenza verso varietà di uva a bacca bianca insieme a pregiate uve rosse simbolo del territorio. L’azienda detiene la leadership nella produzione di 5 varietà: Pinot Grigio, Chardonnay e Gewürztraminer per le uve bianche e Teroldego Rotaliano e Lagrein per le uve rosse. 



Mezzacorona
Via del Terodlego 1/E, 38016 Mezzocorona (TN). 
Tel. 0461 616 399.

www.mezzacorona.it.
Italian wines in the world: Muller Thurgau DOC superiore 2017 “Cembra” di Mezzacorona S.c.a.


Download scheda formato PDF



sabato 14 settembre

Italian wines in the world: Canal Grando Rosso Venezia DOC di Bosco Viticultori

Abbiamo degustato per voi Canal Grando Rosso Venezia DOC di Bosco Viticultori


Italian wines in the world: Canal Grando Rosso Venezia DOC di Bosco Viticultori
Canal Grando Rosso Venezia DOC

Colore: rosso rubino con riflessi violacei
Anno di produzione: 2017 
Prezzo: 8,90 euro
Produzione annua: 50.000 bottiglie
Denominazione: DOC
Affinamento: in acciaio da 10 a 18 mesi
Uvaggio: Merlot e Cabernet Sauvignon

La possibilità di ricercare la massima qualità è una opportunità non da tutti, ma se si hanno a disposizione molti vigneti curati con esperienza su terreni che danno il massimo di sé, grazie anche alla vicinanza con le brezze dell’alto adriatico, allora possono emergere espressioni uniche, come quelle che troviamo nella bottiglia del vino rosso Canal Grando di Bosco Malera, Bosco Viticultori.
Un prodotto che fa emergere le peculiarità di un blend, dominato da un Merlot così rotondo e gentile con la sua nota erbacea che sfiora l’aromatico perché bene equilibrato da un altro grande vitigno internazionale come il Cabernet che viene poi legato assieme ad un autoctono emergente, sempre elegante e di grande piacevolezza.
Vino importante ed allo stesso tempo intrigante, un grado alcolico che permette di pensarlo invecchiato ma che da subito dona all’olfatto, grazie a questo bilanciatissimo assemblaggio, tutta la potenza di questa nuova Venezia DOC.
È un olfatto pieno e strutturato, forte e bilanciato nella sua armonia, che, entrando in bocca assieme al prodotto bilancia il suo essere complesso con l’armonia tipica dei grandi vini studiati in un territorio vocato e ricco di mineralità.
Il finale è impressionante per potenza e morbidezza, tende ad essere un protagonista sincero per un grande abbinamento con carni al forno dolcemente speziate o per essere un ottimo vino da fine pasto dove, assieme ad un formaggio stagionato del Piave, può esprimere tutto il suo equilibrio e la sua marcata identità.



Company Profile
Bosco Viticultori si trova a Salgareda, cuore del Veneto Orientale, terra da sempre vocata alla produzione vinicola, all’interno di una regione con una grande storia e città importanti quali Venezia e Treviso, dove la cultura del Prosecco ha le sue radici. Grazie ad un know-how consolidato nel tempo ed alle moderne dotazioni tecnologiche, Bosco Viticultori si distingue per una produzione selezionata e di qualità, espressione delle caratteristiche e delle particolarità del territorio: vini con un profumo netto e intenso e dal gusto fino e delicato. Ben radicato sul territorio nazionale, Bosco Viticultori nel corso degli ha sviluppato la propria dimensione internazionale, che ad oggi rappresenta circa il 75% del volume d’affari. L'Azienda dal 2012 è parte integrante del Gruppo Vi.V.O. (Viticoltori Veneto Orientale), la più importante realtà cooperativa vitivinicola dei territori del Nord-Est. 


Bosco Viticultori
Via Correr, 17, 31040 Salgareda (Treviso)
info@boscoviticultori.com
Tel +39 0422 807818

www.boscoviticultori.com 
Italian wines in the world: Canal Grando Rosso Venezia DOC di Bosco Viticultori


Download scheda formato PDF



mercoledi 11 settembre

Italian wines in the world: Rosé Brut Le Torri 2018 dell'azienda Le Torri

Abbiamo degustato per voi il Rosé Brut Le Torri 2018 dell'azienda Le Torri


Italian wines in the world: Rosé Brut Le Torri 2018 dell'azienda Le Torri
Rosé Brut Le Torri 2018 
Colore: rosé
Anno di produzione: 2018
Prezzo: 7,00 + iva
Produzione annua: 8000 bottiglie
Affinamento: la raccolta del Sangiovese, per questo particolare prodotto, è fatta in anticipo ed ottenuta dal diradamento delle uve dei vari vigneti della tenuta. L'uva viene diraspata, dopo una delicata pigiatura viene lasciata sulle bucce per 12 ore. Quindi viene raffreddato ad una temperatura di 10° C per favorire un naturale assestamento statico delle impurità, dopo 48 ore viene trasferito in serbatoi di acciaio inossidabile, dove viene fermentato a una temperatura controllata di circa 16 / 17 °. Il vino viene poi ri-fermentato e tenuto in autoclave ad una temperatura di 15/16 ° per circa 90 giorni.
Uvaggio: 100% Sangiovese



Spumantizzare il Sangiovese e farlo con successo. Accade tra Firenze e Siena, in quell’area unica e vocata per un vitigno così territoriale. Varietà profondamente legata a suoli di galestro e alberese, ha potuto godere nell’annata 2018 di un clima che ha regalato, nel periodo invernale, abbondanti piogge. Riserve idriche ottimali per una primavera che ha permesso un giusto sviluppo vegetativo e una maturità perfetta dei frutti. Le Torri è un’azienda e un agriturismo costituito da 28 ettari vitati a un’altitudine di 350 metri, che sceglie rigore e sostenibilità in ogni processo di produzione di vino e olio. Il vino spumante “Le Torri Brut” è realizzato attraverso una vinificazione che ne esalta il frutto, il metodo charmat lungo preserva infatti freschezza e acidità. Da sorseggiare come aperitivo o con piatti speziati, cattura lo sguardo con un luminoso rosa corallo. Effervescente, setoso al palato in virtù di una pressione atmosferica (4,5 bar) contenuta, invita alla beva con un naso goloso di candy alla fragola e gelèe di lamponi. Garbato e di fresca vivacità attrae, con semplicità, palati scettici e ancora un po’ lontani da un gusto “rosè”. Si consiglia una temperatura di servizio di 8/10 gradi. 







Company Profile
La Tenuta Le Torri anticamente era un borgo medioevale, adiacente al convento di San Lorenzo alle Grotte, la sua posizione centrale, nel cuore della Toscana, tra Semifonte e San Gimignano, è il soggiorno ideale per chi ama la natura e desidera visitare e godere del fascino della Toscana con gite giornaliere. Non lontano dalle bellissime città di Firenze e Siena, potrete alloggiare in camere ed appartamenti elegantemente decorati, curati nel minimo dettaglio ed arredati in stile rinascimentale, ognuno dei quali porta il nome di antichi maestri pittori italiani. Ogni sistemazione unisce il comfort della modernità al fascino del passato, i mobili d’epoca, i pavimenti in cotto, le travi a vista, i tessuti quattrocenteschi, si abbinano a servizi di aria condizionata e connessione internet. Dalle nostre Uve di sangiovese, cabernet s., merlot, shiraz, chardonnay, riesling e trebbiano spiccano i nostri Chianti DOCG e gli IGT dallo spiccato carattere e dall’accentuata eleganza.


Le Torri Srl
Via San Lorenzo a Vigliano 31 Barberino Tavarnelle, FI 50028 IT
info@letorri.net
www.letorri.net 
Italian wines in the world: Rosé Brut Le Torri 2018 dell'azienda Le Torri
Giovanna Romeo

Download scheda formato PDF



sabato 07 settembre

Italian wines in the world: Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017 di Marchesi di Barolo

Abbiamo degustato per voi il Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017 di Marchesi di Barolo


Italian wines in the world: Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017 di Marchesi di Barolo
Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017

Colore:
rosso
Anno di produzione: 2017
Prezzo: € 17,50 circa
Produzione annua: 46000 bottiglie circa
Denominazione: DOC
Affinamento: 12 mesi, fusti di rovere francese
Uvaggio: 100% Barbera


Scrivere di questa Barbera è come fare un tuffo nel passato della famiglia Abbona, un tuffo che porta al cuore, perché si parla sempre di emozioni quando si degusta un vino che simbolo di profonde di cura e di artigianalità, ma in questo caso è l’emozione che ha legato Anna ed Ernesto Abbona nella loro prima avventura lavorativa dopo essersi sposati. A Barolo, nella culla del Nebbiolo, gli occhi di Ernesto si illuminarono immaginando di crescere proprio sulla collina di fronte a casa, così austera ed argillosa, un vitigno più semplice come la Barbera da sempre espressione piemontese di quotidianità e tradizione. Degustare questo vino è come assaporare il momento in cui Ernesto ed Anna hanno deciso, in controtendenza rispetto all’epoca, di poter e dover rendere omaggio al vitigno, dimostrando quanto fosse nobile attraverso la scelta di un terroir eccezionale e, poi, con un’attenta vinificazione che ne esprimesse le più autentiche caratteristiche. La morbidezza di questo vino raggiunge da subito anche il primo impatto olfattivo, un’ampiezza di profumi così bilanciati che ricordano tutti i frutti ed i fiori rossi mescolati come una confettura appena fatta. Al palato sorprende per come è bilanciato con il naso, il gusto è fine, armonioso e talmente elegante che rende nobiltà alla sua denominazione. Peiragal è un antico termine dialettale, che identifica terreni molto compatti e caratterizzati dalla presenza di grosse pietre ed il suo abbinamento ideale è insieme ad una pasta ripiena piemontese o delle carni battute al coltello. Ma l’immagine più vera, assaggiando questo vino, arriva pensando ad Anna ed Ernesto che, dalla finestra della loro cantina, orgogliosi, vedono adesso il frutto della loro giovane emozione.



Company Profile
La famiglia Abbona, dopo aver iniziato l’attività vitivinicola a Barolo fin dai primi anni dell’800 e fondato successivamente la “Cav. Felice Abbona & Figli”, acquistò, nel 1929, i terreni appartenuti in precedenza al Marchese di Barolo e a sua moglie, Juliette Colbert di Maulévrier, divenuta poi la Marchesa di Barolo. Oggi l'azienda è guidata da Anna ed Ernesto Abbona, con i figli Valentina e Davide, la cui mission consiste nel saper coniugare tradizione ed evoluzione: accostando, alle antiche tecniche vitivinicole, la capacità di proporre il Barolo in chiave contemporanea secondo i gusti e i trend eno-gastronomici del più autentico e ricercato Made in Italy.


Marchesi di Barolo
Via Roma 1 Barolo, CN 12060 IT
reception@marchesibarolo.com
+39 0173 564491
www.marchesidibarolo.com 


Italian wines in the world: Barbera d'Alba DOC Peiragal 2017 di Marchesi di Barolo


Download scheda formato PDF



sabato 31 agosto

Italian wines in the world: Barolo DOCG Riserva Gabutti 2012 della Sordo Giovanni Azienda Agricola

Abbiamo degustato per voi il Barolo DOCG Riserva Gabutti 2012 della Sordo Giovanni Azienda Agricola


Italian wines in the world: Barolo DOCG Riserva Gabutti 2012 della Sordo Giovanni Azienda Agricola
Barolo DOCG Riserva Gabutti

Colore: rosso
Anno di produzione: 2012 Produzione annua: 6.000 bottiglie
Prezzo: 43,00 euro 
Denominazione: DOCG
Affinamento: 6 mesi in vasche di acciaio inox, 36 mesi in botti grandi di Rovere
Uvaggio: 100% Nebbiolo


Un’azienda radicata nell’anima della DOCG Barolo, una cantina che ha saputo coordinare in sé il valore mai banale né scontato del rispetto del territorio e dei vigneti ed è riuscita ad esaltarne il tutto in un insieme di alta qualità, percepita in ogni angolo aziendale.
Un attento approccio e il fascino che quest’area regala all’ospite, hanno fatto in modo di rendere l’azienda Sordo Giovanni un mirabile esempio di innovazione in ambito di proposta enologica; Sordo Giovanni, infatti, si distingue per essere ad oggi l'unica cantina a produrre 8 cru di Barolo (Rocche di Castiglione, Parussi, Villero, Monprivato, Perno, Ravera, Monvigliero e Gabutti).
Una delle punte di diamante della gamma aziendale è senza dubbio il Barolo Riserva “Gabutti”, che nasce in una delle zone dalle infinite armonie qualitative, segnate in maniera indelebile dalla storia risorgimentale del comune di Serralunga d’Alba, in un vigneto di collina dal suolo ricco di minerali e protetto da una conformazione geografica che ne esalta il valore delle uve Nebbiolo ottenute.
Il colore di questo vino affascina già la vista, ha infatti una ricca e brillante luminosità della nota rubino, l’olfatto è invaso da un quadro di profumi così armonici tra le note floreali e le note balsamiche fresche che poi in bocca riescono a far emergere anche tutte le sensazioni di piccoli frutti del sottobosco, avvolti da una mineralità così elegante e bilanciata, che lo rende davvero un’icona della produzione di Sordo.
Un vino a dir poco generoso ma che riteniamo possa solo migliorare nel tempo, perché ad oggi, seppur pronto, nelle sue nobili complessità, ha ancora molto da raccontare.Abbinatelo con piatti che possano eguagliare la sua eleganza, come una pasta fresca ripiena di selvaggina, per riuscire ad addolcirne in parte anche la sua immancabile austerità.


Company Profile
La Sordo Giovanni Azienda Agricola, oggi guidata dal figlio Giorgio, si trova a pochi chilometri da Alba ed è situata ai piedi della collina di Barolo, nel comune di Castiglione Falletto, in provincia di Cuneo. E’ un’azienda a conduzione famigliare che coltiva la vigna e produce vino da oltre tre generazioni. I terreni di questi vigneti, composti da marne calcaree compatte, molto profonde, ricche di microelementi, con la complicità del microclima tipico delle colline delle Langhe, sono l’ambiente ideale per la coltivazione del Nebbiolo, vitigno assai vigoroso ed esigente, che permette di ottenere vini di elevato pregio, longevi e ricchi di profumi. Oggi l’azienda ha una superficie totale di 53 ettari vitati, distribuiti nei comuni di Castiglione Falletto, Serralunga d’Alba, Monforte d’Alba, Barolo, Novello, La Morra, Verduno, Grinzane Cavour e Vezza d’Alba. 


Sordo Giovanni Azienda Agricola
Via Alba Barolo 175, Borgata Garbelletto
12060 Castiglione Falletto (CN) Italy
visit@sordogiovanni.it
+ 39 0173 62853

www.sordogiovanni.it 

Italian wines in the world: Barolo DOCG Riserva Gabutti 2012 della Sordo Giovanni Azienda Agricola


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona
venerdi 18 ottobre 2019

L’epoca delle contaminazioni

L’intervento del Direttore Fabio Piccoli ad un incontro dedicato al futuro dei giovani nel mondo del vino, promosso da Univerò, il Ferstival del Placement dell’Università degli Studi di Verona

Noemi Mengo
La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese venerdi 18 ottobre 2019

Ora il Pinot Grigio deve parlare anche italiano

La salvaguardia del successo del Pinot Grigio passa anche attraverso una maggiore reputazione e diffusione sul mercato del nostro Paese

Fabio Piccoli
Dal 28 al 29 novembre saremo a Toronto (Ontario) e il 2 dicembre a Vancouver (British Columbia) per un tour in partnership con Wonderfud
venerdi 18 ottobre 2019

L’ultima tappa del tour 2019 è il Canada

Dal 28 al 29 novembre saremo a Toronto (Ontario) e il 2 dicembre a Vancouver (British Columbia) per un tour in partnership con Wonderfud



sfondo_wm