Un nuovo magazzino automatico totalmente integrato con la linea di produzione e imbottigliamento per la Cantina Produttori di Valdobbiadene Val D’Oca. Un barcode “parlante”, per Fungo&Tartufo, in grado di mettere nelle mani del consumatore tutte le informazioni sul prodotto acquistato oltre all’assoluta garanzia di originalità. Un’architettura informatica innovativa per Certified Origins, l’azienda che porta negli Stati Uniti un olio d’oliva EVOO toscano di assoluta eccellenza, che sostiene il sistema di tracciabilità e ne convalida ogni singolo passaggio. Sono solo alcune delle numerose esperienze che verranno presentate al workshop organizzato da Logistica Management e Datavalue.com giovedì 4 luglio a Conegliano Veneto (TV), presso l’aula magna del Cirve in via Dalmasso 12, in collaborazione con il Cirve, Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia, Università di Padova e con il patrocinio di Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso.

La giornata avrà inizio alle 10 con la registrazione dei partecipanti e il caffè di benvenuto.
Alle 10.30 i lavori del workshop saranno avviati da una serie di interventi di scenario, proposti rispettivamente dall’ing. Andrea Payaro, di ISCA Academy, da Eugenio Pomarici dell’Università di Padova e da Armando Serena di Assindustria Venetocentro. L’incontro si propone di illustrare ai produttori del mondo alimentare e soprattutto enologico le più innovative ed efficaci soluzioni e tecnologie per la gestione della supply chain, in grado di sostenere e accompagnare l’eccellenza del prodotto sui mercati internazionali fino al proprio punto di destinazione e consumo.
La giornata proseguirà con le testimonianze offerte dalle industrie alimentari e dai viticoltori, che illustreranno i progetti di innovazione messi in campo con i vantaggi conseguiti; parleranno poi i fornitori di soluzioni tecnologiche (IT, movimentazione interna, intralogistica…) e di servizi logistici, che completeranno la rosa delle soluzioni dal punto di vista delle nuove possibilità applicative. L’agenda della giornata insomma intende dare un quadro completo delle opportunità offerte, lato “soft”, dai nuovi sistemi di tracciabilità e serializzazione, e lato “hard”, dall’introduzione di processi e tecnologie avanzate per la gestione della supply chain, declinati per il settore alimentare, dal fresco&freddo alle bevande passando naturalmente dal vino.

Alle 16, finalmente, l’arida tecnologia lascerà il posto ad un momento di networking conviviale, con la visita alle cantine e la degustazione di Prosecco a cura della scuola enologica di Conegliano Veneto. 


Warning: Illegal string offset 'ID' in /home/customer/www/winemeridian.com/public_html/wp-content/themes/winemeridian/template-parts/content/content-post-default.php on line 140