Il Lucido riveste un ruolo di rilievo nella viticoltura siciliana, rappresentando non solo una delle varietà più diffuse, ma anche un simbolo della tradizione enologica dell’isola;  adattabile e resiliente, contribuisce alla diversità e alla ricchezza della produzione siciliana, offrendo un’ampia gamma di sfumature organolettiche. Le sue potenzialità sono riferibili alla produzione di vini mono-varietali, ma anche alla composizione di blend che esprimono l’identità e la complessità del terroir siciliano. 

Il vitigno soffre oggi di una considerazione in certa misura ridimensionata a livello di critica enologica, di media e di mercato. Con il progetto V.I.S.T.A. Lucido, in cui l’acronimo esprime la Valorizzazione Innovativa e Sostenibile dei Terroir delle varietà Autoctone, il Consorzio di Tutela Vini DOC Sicilia, presieduto da Antonio Rallo, ha voluto impegnarsi in qualità di capofila e coordinatore di progetto, a sostegno del vitigno, creando un polo di co-progettazione tra pubblica amministrazione, enti di ricerca, imprese ed enti locali, finanziato nell’ambito della Sottomisura 16.1 del PSR SICILIA 2014-2020.

Il progetto si propone, in un arco di 24 mesi, di apportare un contributo significativo al dibattito scientifico di settoredi fornire nuovo impulso al mercato nazionale ed internazionale del Lucido, mirando alla valorizzazione della diffusa varietà siciliana, ma anche alla creazione di un prototipo di approfondimento che potrà essere replicato in analoghi contesti.

L’adesione al progetto da parte di primarie cantine siciliane, dell’Istituto Regionale del Vino e dell’Olio, sotto la guida del Consorzio Tutela Vini e il supporto di un Innovation Broker, realizza un prototipo condiviso di ricerca applicata in ambito vitivinicolo, volto alla divulgazione di pratiche sostenibili, mirando all’eccellenza e alla distintività dei vini Lucido, garantendo una produzione ecocompatibile, in grado di essere riconosciuta ed apprezzata. 

Il progetto si articola in una serie di attività scientifiche e divulgative, volte ad apportare significativi benefici alla filiera del Lucido e generare un aumento di competitività per le aziende che vi lavorano; non ultima, la finalità di creare una banca dati che le aziende possano utilizzare per misurare i propri impatti ambientali e elaborare protocolli finalizzati alla riduzione delle rispettive impronte. 

Il Consorzio di Tutela Vini DOC Sicilia ti aspetta al Vinitaly nel padiglione 2, corridoio G, stand 84 per conoscere da vicino le aziende e i territori protagonisti dei progetti strategici in corso.

Il progetto V.I.S.T.A. Lucido sarà presentato, tra gli altri progetti finanziati dalla Regione Siciliana, domenica 14 aprile in un convegno di studio, presso l’area convegni della Regione Sicilia nel padiglione 2 alle ore 13.15.

Logo
Foto Veronica 3 76