Susan Hulme � Master of Wine dal 2005. Oggi gestisce la sua societ� Vintuition ltd come consulente e formatore. Dal 2005 al 2008 � stata la �Chairman� dell�Association of Wine Educators (AWE) e dal 2007 � editrice del AWE newsletter. Durante le competizioni enologiche dell�International Wine Challenge e Decanter World Wine Awards supervisiona il panel dei giudici. E� curatrice dell�Hachette Wine Guide, insegna al corso diploma WSET, nonch� � uno degli esaminatori di questo prestigioso diploma. Dal 2007 fa parte del Comitato del Master of Wine Institute. Inoltre ha lavorato per il British Council a Napoli oltre ad aver svolto consulenze in Sicilia e Bari.
Susan Hulme ha sviluppato un�esperienza notevole anche in India. Ha partecipato come relatore ai seminari organizzati per la promozione dei vini siciliani in Indiai nel 2011 e 2012 a Mumbai, Delhi, Bangalore, Calcutta e Pune.
Anche nel giugno 2014 Susan Hulme assieme al presidente dell�Indian Wine Academy Subhash Arora organizzeranno un ricco programma di eventi e seminari a Delhi e Mumbai.

Qual�� la tua opinione sulla regione Sicilia in termini di potenziale di mercato in India? Qual�� la tua percezione del potenziale delle variet� di bianco e delle variet� di rosso?
Penso che la Sicilia abbia un enorme potenziale nel mercato indiano. Le variet� di bianco come Grillo, Inzolia, Cataratto, Carricante e Zibbibo offrono una gamma di stili: dai bianchi secchi fermi, ai frizzanti, a quelli di pi� intensa corposit�, con la possibilit� di un buon invecchiamento ed anche i vini passiti intensamente dolci
Molti degli aromi e dei sentori di questi vini bianchi sono accennati e sottintesi e questo stile � il pi� adatto ad un mercato relativamente giovane come quello indiano, nel quale i vini fanno da delicato sottofondo ad alcune delle pietanze indiane caratterizzate dai forti sentori e dalle spezie piccanti
Allo stesso modo la gamma dei rossi, dallo stile pi� leggero del Cerasuolo di Vittoria docg (che pu� essere servito fresco per enfatizzarne il suo fruttato e che si abbina al pi� leggero pollo �chicken tikka� o ai piatti di pesce), fino alla pi� intensa e robusta versione del Nero d�Avola che � l�ideale per lo stile pi� ricco dei piatti Madras e il �dhansak� o �dhal� del Nord India.
La Sicilia ha una gamma di livelli qualitativi e di prezzi che le consentono di offrire un buon rapporto qualit� prezzo in qualunque fascia. Inoltre le iniziative in India degli ultimi due anni in parte finanziate dall�UE significano che i vini siciliani sono gi� noti in alcuni settori del mercato indiano. E� molto importante continuare a costruire in queste iniziative e non perdere il vantaggio che si � creato

Come pensi che I produttori siciliani possano migliorare la loro prestazione nel mercato indiano? Che cosa suggerisci?
I produttori siciliani hanno bisogno di costruire puntando sulla presenza nel mercato e sull�immagine che hanno nel mercato indiano continuando ad essere visibili nello stesso. Alcuni vini siciliani sono gi� presenti, come Planeta Segreta Rosso e Bianco. Vini reperibili a Bangalore, ad esempio. Altri produttori siciliani dovrebbero investire in questa iniziativa. L�India � un mercato difficile a causa della pesante tassazione sulle importazioni di vino che favorisce i vini locali, ma questo potrebbe cambiare improvvisamente come ad esempio � avvenuto ad Hong Kong, e se questo accadr� la Sicilia potrebbe essere una delle principali regioni a cogliere il beneficio se i suoi vini sono gi� noti al mercato indiano. Penso che la Sicilia dovrebbe continuare a presentare i suoi vini ai corsi educational, alle degustazioni, alle cene ed agli eventi e i produttori siciliani dovrebbero puntare anche ad avere contatti con gli importatori tramite la formula del business to business. L�approccio dovrebbe essere quello di gruppo basato sull�idea del “Brand Sicilia” con un insieme di produttori siciliani che lavorano in squadra per il bene comune e di tutti piuttosto che agire come singoli. Questo tipo di approccio si � dimostrato vincente per altri paesi nel passato come fu per la promozione dell�insieme dei vini australiani nel Regno Unito all�inizio degli anni �90.

Cosa pensi del rapporto qualit� prezzo dei vini siciliani?
Penso ci siano dei vini di qualit� siciliani adatti ad ogni soglia di prezzo ed � possibile per la Sicilia dare pi� di quanto ci si aspetti sul piano qualitativo fin tanto che i vini non saranno ingiustamente ostacolati da un�eccessiva tassazione e dai dazi doganali

Quali sono le qualit� che personalmente apprezzi maggiormente dei vini siciliani?
I vini sono molto versatili, con carattere deciso e delineato, da un forte senso di identit� e di provenienza. Nei vini siciliani puoi ritrovare ogni stile: dal dolce al secco, fermo, frizzante, leggero, corposo e potente, vini adatti ad ogni occasione e gusto personale. Puoi godere tutti gli stili dal frizzante degli spumanti a quello molto intenso e concentrato dei passiti dall�uva Moscato di Pantelleria ed ogni altro stile che stia nel mezzo.

Come ritieni che si possano abbinare i vini siciliani con il cibo indiano?
Poich� i vini siciliani presentano un�ampia gamma di stili c�� sempre qualcosa che � adatto a ciascun piatto. Durante i miei viaggi in India Lo scorso anno durante i miei viaggi in India ho trovato che generalmente i vini erano pi� adatti alle pietanze indiani locali di quanto non lo fossero le frizzanti lager o le birre pi� pesanti. I bianchi frizzanti si legano meglio al pollo �chicken tikka� o ai gamberoni in salsa �prawn tikka� mentre i vini bianchi pi� densi e corposi si abbinano ai piatti cremosi aromatizzati al cocco delle regioni come il Kerala. Molti vini rossi siciliani si accostano bene ai piatti con il pomodoro molto speziato del Punjab e di molte altre regioni. Molti vini rossi italiani sono pensati per abbinarsi ai piatti italiani con il pomodoro, cos� non � un gran salto abbinare gli stessi anche ad alcune pietanze indiane speziate al pomodoro. La carezzevole, piena e leggera speziatura che si avverte a met� palato del Nero d�Avola si accosta bene con quel tipo di pietanze. Infine le versioni fragranti fruttate e dai sentori d�uva e del Moscato (Zibbibo) sia secco, semi-secco o dolce, contrastano e si bilanciano perfettamente anche con molti dei piatti indiani pi� leggeri

sh2