Qual � la situazione del mercato del vino in British Columbia e quali sono le potenzialit� per i vini italiani? Siamo partiti da queste domande per intervistare la canadese Barbara Philip, una delle prime donne Master of Wine al mondo, responsabile per la selezione dei vini europei per i liquor store canadesi. Giornalista, formatrice e giudice Barbara ci ha portato nel mondo della British Columbia, la pi� occidentale delle province canadesi di lingua inglese.

Qual�� la situazione attuale del mercato del vino in British Columbia?
La British Columbia ha un mercato del vino molto florido e solido. I consumatori apprezzano e sono interessati ad esplorare una vasta proposta di vini da tutto il mondo e sono predisposti a scoprirne di nuovi. Per rispondere a queste esigenze, la BC Liquor Distribution Branch (LDB) ha aumentato il numero complessivo di bevande alcoliche registrate e vendibili da 12.500 nel 1994/95 a 28.760 nel 2014/15.

Chi � il consumatore della British Columbia?
In questa provincia canadese i consumatori hanno dimostrato una crescente attitudine all�acquisto di prodotti pensati per specifiche stagioni od occasioni. La LDB registra ogni anno nuovi prodotti per specifici eventi stagionali come Halloween, Natale, Pasqua, San Valentino e il Canada Day.
In passato i consumatori preferivano i distillati e la birra al vino. Nel tempo queste preferenze sono cambiate e le vendite del vino superano di molto quelle dei distillati e si stanno avvicinando alla birra.

Quali prospettive ed opportunit� vede per i vini italiani?
Le opportunit� per i vini italiani sono molto buone. Questa categoria sta crescendo pi� del 10% ogni anno. I vini provenienti dalle Regioni classiche continuano ad avere una grande risonanza per i consumatori, in particolare il Chianti, l�Amarone, il Brunello e il Prosecco stanno segnando una crescita molto solida.
Nel biennio 2014/15, il 65.5 % o $308,560,192 di tutti i vini venduti nei liquor store della British Columbia fino ad ora � stato importato e i vini italiani rappresentano il 7,8 % del totale con $80,635,986.

Che evoluzioni stanno accadendo nel mercato della British Columbia?
Il 1 aprile 2015 la BC Liquor Distribution Branch ha introdotto un nuovo modello con cui vengono assegnati i prezzi. Oggi tutti i retailer di bevande alcoliche � inclusi quelli statali � vendono prodotti a prezzi all�ingrosso attraverso il BC Liquor Distribution Branch�s Wholesale Customer Centre (WCC). Il WCC � responsabile per la distribuzione, gli approvvigionamenti, la determinazione del prezzo all�ingrosso�

Quali azioni consiglia per rendere i brand italiani pi� riconoscibili?
In British Columbia, i consumatori rispondono molto bene alle opportunit� di formazione sul vino attraverso le degustazioni. Inoltre � importante prestare attenzione a sommelier e retailer offrendo loro Masterclass e degustazioni.

Lei � Portfolio Manager per la BC Liquor Distribution Branch, ma anche giornalista e formatrice. Cosa cerca di trasmettere nei suoi articoli e lezioni sulla comunicazione del vino?
In tutte le mie attivit�, cerco sempre di mostrare alle persone come possono sperimentare e apprezzare il vino di qualunque fascia di prezzo e provenienza. La cosa pi� importante per me � la capacit� del vino di comunicare l�identit� di un luogo.

Barbara Philip MW � stata la prima donna ad ottenere la designazione a Master of Wine nel 2007. Vive e lavora a Vancouver, dove � Category Manager per i BC Liquor Stores e dove � responsabile per la selezione dei vini europei nella grande distribuzione. Con il marito Iain, Barbara ha fondato l�agenzia Barbariain Wine Consulting e lavora come presentatrice, giornalista e giudice. Scrive per Decanter, TASTE, Gambero Rosso e da 6 anni � wine columnist per il programma radio On the Coast su CBC Radio One.


Warning: Illegal string offset 'ID' in /home/customer/www/winemeridian.com/public_html/wp-content/themes/winemeridian/template-parts/content/content-post-default.php on line 140