Via libera alle spedizioni dirette in Massachusetts, il settimo mercato pi grande del vino negli Stati Uniti. Questa la novit che arriva direttamente dagli USA dal 1 gennaio 2015. Con il Massachusetts il 90% della popolazione americana residente in 42 Stati sui 50 della Federazione potr, con ancora alcune limitazioni, ricevere spedizioni di vino direttamente dal produttore straniero. La societ americana ShipCompliant stima una cifra di 73 milioni di dollari di vino che verranno spediti da produttori esteri entro il 2018 in Massachusetts, per arrivare a 105 milioni di dollari entro il 2023.
Lunico grande mercato americano che rimane escluso per il momento lo Stato della Pennsylvania, che ospita il 4,5% della popolazione statunitense.
Secondo Steve J. Gross, vice presidente del Wine Institute, organizzazione che rappresenta pi di 1000 produttori californiani, la prossima primavera porter lapertura del mercato della Pennsylvania, assieme al South Dakota e al Delaware. Work in progress per migliorare le proposte di legge anche in Indiana e altri Stati.
Facendo un po la panoramica degli Stati in cui ancora proibito fare spedizioni dirette, ci si rende conto che rimane ancora molto poco del territorio statunitense: Alabama, Kentucky, Mississippi e Utah. Invece verso Stati come Arkansas, Delaware, Oklahoma, Rhone Island and South Dakota consentito fare spedizioni solo a fronte di un ordine fatto di persona al produttore.
Dunque dopo anni di restrizioni, il mercato del Massachusetts apre alla vendita diretta al consumatore dal 1 gennaio 2015. Alcune informazioni pratiche: la nuova regolamentazione prevede che ogni azienda vinicola con permesso federale possa ottenere una licenza, la Direct Wine Shipper Licence, per una tariffa iniziale di 300 dollari, con conseguente rinnovo annuale di 150 dollari. Con la licenza DtC sar possibile spedire fino a 12 bancali di vino allanno ad ogni adulto residente in Massachusetts. Un report annuale online sar richiesto attraverso MassTaxConnect, il sistema di pagamento della tasse business nello Stato del Massachusetts, che prevede il pagamento di una dazio fisso e non di una tassa sulle vendite. Una piccola preoccupazione sulla nuova normativa del Massachusetts riguarda la licenza per i trasportatori. Infatti un progetto di legge che consenta ai trasportatori di ottenere una licenza per la flotta addetta al trasporto di alcolici ancora pendente, anche se la Federal Express ha dato licenza agli autocarri di dare il via alla consegna del vino in Massachusetts dal 1 febbraio. In fine per tutti i produttori che cercano informazioni dettagliare per inviare lapplication il sito di ShipCompliant fornisce una procedura chiara.

Fonte:
Paul Franson
Wine Institute San Francisco, California
http://www.winesandvines.com/template.cfm?section=news&content=144717


Warning: Illegal string offset 'ID' in /home/customer/www/winemeridian.com/public_html/wp-content/themes/winemeridian/template-parts/content/content-post-default.php on line 140