Abbiamo intervistato per voi Alex Martyniak,� Director of Marketing and Business Development della Camera di Commercio Italiana del Canada Occidentale.

Secondo la tua esperienza di promozione dei vini italiani, quali sono i vini per cui c�e� piu� spazio in futuro in British Columbia?
I vini autoctoni.

Sono conosciuti all�estero i vini autoctoni?
Alcuni sono gia� conosciuti. Da due anni e� nata questa tendenza di cercare vini autoctoni, promuovere la tradizione di coltivazione di vino da generazione in generazione. Non e� facile vendere “International varieties” dall�Italia perche� c�e� tanta concorrenza da tutto il Mondo. Meglio specializzarsi nei vini autoctoni, diversi e unici che non possono essere copiati.

Dalla tua esperienza per aumentare la conoscenza dei vini italiani e anche il consumo in Canada, cosa consiglieresti ai piccoli/medi produttori italiani?
Bisogna pianificare una educazione dei consumatori e lavorare con le istituzioni come ad esempio quella per cui lavoro io, la Camera di Commercio. Noi lavoriamo con il Monopolio, negozi governativi e privati, giornalisti, opinion leader, creando momenti di educazione come seminari, degustazioni, magari cercando di promuovere i prodotti tipici di una regione specifica. E� necessario pianificare queste promozioni perche� la gente deve essere educata. Organizzare promozioni settimanali, mensili, di vini regionali.

Secondo te questo vale anche per le aziende gia� presenti sul mercato?
Il mercato e� molto diversificato in Canada, quindi ogni provincia ha regole diverse. Per esempio la British Columbia ha un mercato misto (pubblico e privato), in Alberta il mercato e� solo privato, in Saskatchewan il mercato e� misto ma c�e� ancora un monopolio molto forte, Manitoba un mercato misto. Bisogna trattare I due canali (pubblico e privato) diversamente. Nel mercato privato e� importante inserire vini unici, piccole quantita�, lavorare con ristoranti, wine club, etc�

Per una cantina piccola con prodotti di qualita�, che consiglio daresti per entare nel mercato in Canada?
La cosa migliore e� lavorare con le istituzioni regionali che si occupano di promozione dei vini ed avere un partner in Canada, si crea quindi un momento di promozione e di business development molto importante, pianificato e veloce. E’ possibile lavorare direttamente con aziende private organizzando incontri con importatori e agenti, poi loro devono presentare il prodotto al Monopolio che puo� accettare oppure no.. Se il Monopolio non accetta, si potrebbe decidere di inserire il prodotto nel canale privato ma non tutte le aziende sono interessate perche� preferiscono lavorare esclusivamente con il Monopolio.

Quali sono I tuoi vini italiani preferiti?
I vini del Nord Italia. Piemonte, Nord Est Friuli Venezie Giulia, Toscana, ma anche vini siciliani e la Sardegna.

Ci anticipi qualcosa sui prossimi eventi da voi organizzati?
Il 22 maggio a Vancouver unico evento in Canada del Gambero Rosso 3 bicchieri. Poi seguira� l�evento con aziende della Valpolicella e di Valdobbiadene (Winnipeg, Calgary e Vancouver con degustazioni all�interno di negozi, ristoranti, seminari educativi, degustazioni guidate)
�A Settembre e Ottobre i vini siciliani saranno di nuovo a Vancouver, Calgary e Winnipeg.

alexmartyniak