Le strane coincidenze della vita: ci giungono i dati di Visitor Napa Valley (pubblicati su www.northbaybusinessjournal.com), relativi alle evoluzioni dellenoturismo nella nota regione vitivinicola californiana, mentre siamo nellOkanagan, la suggestiva area vitivinicola della British Columbia (Canada) a circa 300 km a nord di Vancouver.
Siamo nella splendida NkMip Cellar, una delle pi prestigiose aziende del territorio, di propriet di una societ di “nativi indiani”, con uno dei pi belli e organizzati wine resort (con 400 stanze e un centro benessere eccellente) mai visti finora e un ottimo wine camping che d direttamente sul lago. Si tratta di una delle 136 aziende dellOkanagan Valley, tutte sono dotate di centri di accoglienza, quasi tutte hanno una, seppur piccola talvolta, ristorazione interna, tutte hanno punti vendita organizzatissimi, tutte hanno personale dedicato esclusivamente ad accogliere i turisti. Solo nella pi grande azienda dellOkanagan, la nota Mission Hill, ogni anno vengono accolti decine di migliaia di turisti. Non meraviglia, quindi, che secondo i pi recenti dati dellOkanagan Wine Tourism Association, il fatturato dellenoturismo (relativo solo agli “incassi delle aziende”) in questa regione ha superato i 100 milioni di dollari canadesi (circa 70 milioni di euro), non male per unarea vitivinicola di 4.000 ettari ben inferiore a molte delle nostre denominazioni. Sempre secondo unaltra recente indagine, lenoturista dellOkanagan investe nel territorio una media di 470 dollari canadesi (circa 325 euro).
A questi dati entusiasmanti si aggiungono quelli di Napa Valley che nel periodo tra maggio 2013 e maggio 2014 ha visto crescere di un altro 11% rispetto allannata precedente il fatturato dellalbergazione del territorio raggiungendo la considerevole cifra di 309 milioni di dollari Usa. Aumento che porta a 1,4 miliardi di dollari il fatturato complessivo del turismo del vino in Napa che d lavoro oggi ad oltre 10.500 addetti diretti.
Ma aldil dei numeri basta venire in territori come Napa e lOkanagan per capire la differenza tra il costruire un”industria” enoturistica reale, operativa, con strategie di sviluppo programmate, con aziende vitivinicole professionali anche sul fronte dellaccoglienza, rispetto ad un “teorico modello potenziale” di enoturismo.
A questultima categoria appartiene il nostro enoturismo da decenni, inutile edulcorare la pillola amara.
E la cosa ancor pi preoccupante che questo stato di perdurante “paralisi” dellenoturismo italiano avviene oggi in un silenzio assordante. La stessa voce del Movimento turismo del vino o delle Strade dei vini sempre pi fievole.
Eppure proprio in una fase di crisi economica come questa, in particolare del mercato Italia, lenoturismo potrebbe rappresentare una leva economica straordinaria per il nostro sistema vitivinicolo.
Continuiamo a ripetere, anche in questi giorni di crisi occupazionale, che turismo e agroalimentare sono le nostre vere grandi industrie e cosa di meglio allora dellenoturismo che mette insieme queste due nostre forze?
Senza dimenticare che lenoturismo rappresenta anche uno strumento straordinario di promozione del nostro vino nel mondo, probabilmente il migliore perch ci consente di far conoscere ad un target strategico la nostra vera anima produttiva.
Cosa fare allora in concreto? Rompere subito questa cortina di silenzio e partire immediatamente non pi da fumose “commissioni turistiche” ma da esperienze concrete realizzate da cantine o gruppi di cantine pi capaci e organizzate. Quando un modello concreto non viene dallalto (cosa difficile quasi sempre) fondamentale ripartire dalle buone pratiche.
Esistono oggi in Italia anche piccole esperienze virtuose che in silenzio stanno facendo ottime cose, partiamo da queste, studiamole meglio e su di esse costruiamo nei territori prodotti enoturistici validi.
Gi qualche Strada del vino ha capito che inutile rincorrere quote associative per campare ma che fondamentale riunire poche ma efficaci e motivate realt produttive.
Se avete storie in tal senso positive da raccontarci inviatele a redazione@winemeridian.com.

nkmipcellar