Quest’anno Fufluns Wine Travel Concierge, fondata da Filippo Magnani, specializzata nell’offrire esperienze di viaggio di alta gamma, esclusive e personalizzate, festeggia il 25° anniversario

Quella che è oggi una realtà consolidata, forte di uno staff dedicato alla pianificazione e di una squadra di oltre 10 guide di lunga esperienza – tutte con certificazioni WSET o di Diploma Sommelier – prende vita nel 1999 dall’intuito imprenditoriale di Filippo Magnani, toscano di Suvereto (borgo medievale di 3.000 abitanti innestato tra le colline ed il mare della bassa provincia livornese) e dalla sua passione per il vino, il turismo ed il territorio. Passione che ha saputo sviluppare in competenze, perfezionando gli studi in Economia del Turismo e conseguendo un master in UK. Competenze che poi è riuscito a trasformare in business, grazie anche all’esperienza maturata sul campo in strutture ricettive di tutto il mondo.

La scintilla scatta durante una visita, sul finire degli anni ’90, nel Napa Valley, grazie alla scoperta del fiorente turismo del vino di questa famosa regione vinicola della California. Filippo riconosce immediatamente il potenziale inesplorato dell’Italia e della Toscana in primis. Territori prestigiosi, ricercati dai viaggiatori di tutto il mondo, ma incapaci di valorizzare a livello turistico una delle loro principali risorse: il vino.

Negli anni ’90, il turismo enologico non era ancora riconosciuto, in Italia, come un segmento di mercato distinto. I viaggiatori internazionali arrivavano nel nostro paese per l’arte e la storia, per le splendide città, il mare e le montagne, o per viaggi di lavoro. Ed anche se la cucina tricolore, l’olio d’oliva ed il vino, potevano essere ulteriore fonte di attrazione, pochissime cantine erano consapevoli dell’importanza dell’accoglienza in loco ed aprivano per degustazioni.

Lentamente, da 20 anni a questa parte, il settore vinicolo italiano ha cominciato a riconoscere il potenziale del turismo enogastronomico. Organizzazioni come il Movimento Turismo del Vino, Le Donne del Vino hanno iniziato a promuovere la cultura dell’accoglienza in cantina, le associazioni di sommelier hanno avviato corsi per gli amanti del vino, i consorzi di tutela si sono cimentati nella promozione delle proprie regioni come “destinazioni enoturistiche”. Iniziative che hanno contribuito a far crescere l’attenzione mediatica intorno a questo importante comparto. Le campagne nazionali per il turismo hanno messo in evidenza il vino italiano, il cibo e lo stile di vita, mentre le cantine, dal canto loro, hanno preso consapevolezza dei benefici della promozione e della vendita diretta ai visitatori in azienda.

Nel 1999, nasce così Fufluns Wine Travel Concierge ed apre la strada, in modo visionario e pionieristico, ai viaggi dedicati alla scoperta del ricco patrimonio vitivinicolo italiano. L’ispirazione del nome viene dal Dio Etrusco del vino, Fufluns, per ribadire la nativa vocazione per la scoperta dei territori toscani a partire dalla Costa Etrusca, culla di vini pregiati.

In quei territori cresce questa boutique dei viaggi del vino che oggi, dopo 25 anni, è in grado di offrire itinerari personalizzati, che fondono alla perfezione servizi di alta gamma con momenti autentici di vita locale, caratteristici dello stile di vita italiano, un’icona per tutto il mondo. 

Sotto la guida e la visione di Filippo Magnani, la squadra di Fufluns, attraverso un impegno costante, ha fatto dell’autenticità, dell’unicità e della qualità i propri capisaldi, consolidando una reputazione da leader di settore. Un punto di riferimento per i tanti appassionati di vino e cibo che amano immergersi nel variegato mondo delle meraviglie e delle cantine del Bel Paese. Non soltanto quelle note e conosciute, ma anche i piccoli tesori nascosti e meno frequentati. 

“Ripensando a questi 25 anni di Fufluns Wine Tours, sono grato e soddisfatto per questa avventura” – afferma Filippo Magnani – “Siamo partiti con l’organizzazione di viaggi guidati a bordo di un’Alfa Romeo per turisti tedeschi o olandesi ed oggi siamo arrivati ad offrire una vasta gamma di esperienze di viaggio legate al vino ed al cibo, attentamente progettate e personalizzate per ogni ospite. Dagli appassionati ai collezionisti di vino, dai club ai professionisti del settore, per arrivare ai sommelier e importatori di tutto il mondo”.

Oggi, sia i grandi dell’enologia nazionale che le piccole e meno note aziende vinicole a gestione familiare, hanno aperto le loro porte. Molte hanno investito nell’accoglienza in cantina per gli escursionisti di un solo giorno, ma anche per i viaggiatori “gourmet” che soggiornano nei wine resorts di alta gamma, con vista mozzafiato sui vigneti. Dalle Alpi fino alla Sicilia, i wine lovers ricevono adesso un’accoglienza su misura, che va dalla mera degustazione di vini al banco, a pic nic di lusso in vigna, cene ed eventi con chef stellati, degustazioni di vecchie annate e tante altre esperienze diverse e personalizzate. 

Il 25º anniversario rappresenta per Fufluns un’occasione per aggiungere importanti novità nei servizi offerti e nelle attività di divulgazione, da sempre altra vocazione di Filippo Magnani: il sito web è stato arricchito con una selezione di nuovi itinerari inediti; la pagina personale, strumento di divulgazione, informazione e promozione della cultura del vino, è stato aggiornato per rendere ancora più interessanti e coinvolgenti i molti contenuti pubblicati in varie riviste internazionali; il logo aziendale è stato ripensato per accompagnare una newsletter trimestrale, in inglese “A Journey Through Italian Wines”, ricca di contributi pensati di approfondimento sulle destinazioni vinicole italiane, interviste esclusive con personalità chiave del settore vinicolo e dell’ospitalità, dettagliate note di degustazione. Il primo numero sarà proprio dedicato a Bolgheri.

Tutto questo senza fermare, anche per il 2024, la parte più importante del lavoro: i viaggi!  Per i 25 anni sono in programma tour esclusivi, riservati ai clienti abituali e wine clubs, accompagnati personalmente da Filippo Magnani, per celebrare insieme un quarto di secolo segnato da esperienze uniche e memorabili. C’e’ in visita la partecipazione all’asta benefica nell’ambito dell’evento The Golden Vines Awards il prossimo Ottobre a Madrid. Lotto “Vip Experience: alla scoperta dei vini di iconici Bolgheri”, che sarà battuto all’asta, in cui Filippo Magnani accompagnerà personalmente sei appassionati donatori, in visita alle tenute storiche del territorio. Il ricavato verrà devoluto alla Fondazione Gérard Basset.