Una crescita inarrestabile, che l’ha portato ad avvicinarsi alla produzione dello champagne: 300 bottiglie. Magari il valore difficilmente sar� eguagliato per� la salute del Prosecco � ottima e l’hanno attestato anche gli oltre 170 operatori del trade e della stampa e circa 200 consumatori hanno celebrato, assieme al Consorzio Tutela Prosecco Conegliano Valdobbiadene, 40 anni doc e la nuova identit� DOCG a Vino in Villa London. La formula ormai consolidata del banco d�assaggio e dei seminari, momenti di approfondimento condotti quest�anno dal Master of Wine Tim Atkin,. Gi� perch� l’Inghilterra, nonostante il momento congiunturale complesso, continua a crescere nei consumi. Oggi viene esportato 1 milione di bottiglie di spumante di Conegliano Valdobbiadene: il paese si colloca al 5� posto dell�export totale con il 6% delle vendite e al 3� posto nei mercati europei dietro a Germania ( 37,5% e 5.400.000 bottiglie) e Svizzera con il 18,7 % delle vendite e 2.700.000 bottiglie.
Il grande salto si � consolidato con l�allargamento della zona classica di produzione della Doc che ora � stabilizzata a una superficie complessiva di 20mila ettari (16.500 in Veneto e 3.500 in Friuli Venezia Giulia). Lo scorso anno sono state prodotte 230 milioni di bottiglie di Prosecco Doc, con un giro d�affari di circa 1 miliardo di euro. E l�export di Doc (soprattutto verso Germania, Usa e Gran Bretagna) � stato pari circa al 60% delle vendite complessive. Globalmente il mercato inglese da solo assorbe circa il 18% dell�export complessivo e ha registrato, nel primo trimestre 2013 rispetto allo stesso periodo 2012, un trend di crescita del 58,6%.
Il Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene �vale� 68,7 milioni di bottiglie con un giro d�affari di circa 450 milioni di euro. Il Regno Unito rappresenta il terzo mercato estero di esportazione, con 4,8 milioni di bottiglie. Anche grazie a un buon sostegno promozionale collettivo (aspetto non banale nel frastagliato mondo del vino italiano). Per far conoscere il Prosecco Superiore e l�area storica di produzione, riconosciuta Docg nel 2009, dove la viticoltura � condotta rigorosamente a mano e per la quale � stato richiesto il riconoscimento come Patrimonio Unesco.

Nella foto Gianluca Bisol, alfiere del Prosecco di altissima qualit�, nei magazzini Harrods di Londra


Warning: Illegal string offset 'ID' in /home/customer/www/winemeridian.com/public_html/wp-content/themes/winemeridian/template-parts/content/content-post-default.php on line 140