Nell’ambito dell’appuntamento annuale di Assoenologi Sicilia, che anche quest’anno ha luogo nella esclusiva cornice del Pollina Resort, in Contrada Rais Gerbi, la DOC Sicilia illustra il sistema dei progetti in essere per la ricerca viticola e l’innovazione tecnologica.

L’evento annuale di Assoenologi Sicilia, al quale prendono parte rappresentanti delle istituzioni, enti del settore vitivinicolo, esponenti di spicco della professione enologica e aziende che costituiscono i Gruppi Operativi che collaborano con il Consorzio, è l’occasione per illustrare lo stato dell’arte dei progetti consortili V.I.S.T.A. Lucido, Germoplasma e BI.VI.SI., e per inserirli nel quadro più ampio della evoluzione delle professioni del vino e delle prospettive di innovazione della vitivinicoltura dell’isola.

Il Progetto V.I.S.T.A. (Valorizzazione Innovativa e Sostenibile dei Terroir delle varietà Autoctone)LUCIDO ha come obiettivo la valorizzazione della produzione autoctona siciliana della cultivar Lucido (Catarratto bianco). 

Il Lucido riveste un ruolo di rilievo nella viticoltura siciliana, rappresentando non solo la varietà più diffusa, ma anche un simbolo della tradizione enologica della regione; versatile e resiliente, contribuisce alla diversità e alla ricchezza della produzione dell’isola, offrendo un’ampia gamma di sfumature organolettiche. Le sue potenzialità sono riferibili alla produzione di vini mono-varietali, ma anche alla composizione di blend che esprimono l’identità e la complessità del terroir siciliano. 

Il Consorzio di Tutela Vini DOC Sicilia è impegnato in qualità di capofila e coordinatore di progetto, a sostegno della filiera del vitigno, guidando un polo di co-progettazione tra pubblica amministrazione, Università, imprese ed enti locali, finanziato nell’ambito della Sottomisura 16.1 del PSR SICILIA 2014-2020.

Il progetto si propone di apportare un contributo significativo al dibattito scientifico di settore, di fornire nuovo impulso al mercato nazionale ed internazionale del Lucido, mirando alla valorizzazione della diffusa varietà siciliana, ma anche alla creazione di un modello di approfondimento che potrà essere replicato in analoghi contesti.

Il progetto si articola in una serie di attività scientifiche e divulgative finalizzate ad apportare significativi benefici lungo la filiera del vitigno Lucido. 

Alla presenza delle istituzioni coinvolte nel progetto il Presidente Antonio Rallo prenderà parte ai lavori dell’Enosimposio, intervenendo sul sistema posto in essere dalla DOC Sicilia per la ricerca viticola e l’innovazione enologica e nella degustazione dei vini dei progetti di ricerca del Consorzio, che concluderà i lavori tecnici della giornata.

Per approfondimenti  visitare la pagina web del progetto V.I.S.T.A. Lucido.

image
image