Vi.V.O. Cantine ha recentemente dato alla luce una nuova linea dal nome evocativo “Pra dei Dogi” che riprende la storia ed il retaggio degli antichi governanti di Venezia. Tre vini che rappresentano la quintessenza di un territorio vocato: Prosecco Spumante Brut, Pinot Grigio Venezia DOC e Merlot Venezia DOC.

Una gamma di vini sostenibili che rientra perfettamente nella visione portata avanti a livello di gruppo cooperativo, fortemente impegnato nella tutela ambientale. La certificazione SQNPI e la più recente VIVA, attestano l’efficacia del modello di sostenibilità ambientale realizzato in tutte le fasi della filiera produttiva. Questa gamma è un nuovo risultato in linea con questa volontà che si traduce in concretezza.

Vi.V.O. Cantine sarà presente a due fiere di primaria importanza, London Wine Fair e Vinexpo Asia – Singapore.

Abbiamo voluto intervistare Paolo Lasagni, Direttore generale di Bosco Viticultori (di proprietà del Gruppo Vi.V.O. Cantine) per approfondire aspettative e obiettivi in relazione alla nuova linea “Pra dei Dogi” e a questi due importanti appuntamenti internazionali. Ecco la sua testimonianza:

London Wine Fair 2023

“L’approccio alle due fiere è completamente differente. La London Wine Fair è importante per incontrare tutti i nostri clienti storici del mercato off-trade tradizionale ma, proprio perché si svolge a Londra e c’è una buona componente di import in ambito Horeca, stiamo cercando di organizzare degli appuntamenti con degli importatori specializzati sull’Horeca di fascia medio-alta per valutare con loro la possibilità di introdurre la linea “Pra dei Dogi” sul mercato on-trade UK”

Vogliamo presentare i vini direttamente in fiera e poi fare le dovute valutazioni, con l’obiettivo di trovare un importatore con cui intraprendere un percorso.

Sulla linea “Pra dei Dogi” cerchiamo un importatore specializzato nell’Horeca di alto livello che sappia collocare il prodotto per quello che vale. Le altre linee sono già ultra collocate sul mercato UK per cui si tratta di incontri di cortesia e aggiornamento vendite. Faremo anche incontri one-to-one con giornalisti e media inglesi.

Vinexpo Asia – Singapore 2023

Per quanto riguarda Singapore stiamo cercando di organizzare diversi incontri con degli importatori del Sud-est asiatico, esclusa la Cina. Anche qui vogliamo valutare le diverse azioni di collocamento della nuova linea.

Dato che nel Sud-est asiatico facciamo molto poco, la fiera sarà dedicata a “Pra dei Dogi” ma anche alle altre nostre linee.

Risultati 2022 e obiettivi futuri

I risultati sul mercato UK nel 2022 per il Gruppo Vi.V.O. sono stati più che allineati alle aspettative, per il 2023 si nota una sensibile flessione ma vedendo i dati dei nostri competitor è molto più bassa rispetto alla flessione generale di mercato, si ipotizza un calo dei consumi mediamente intorno al 10%. Le ragioni di questa situazione riguardano l’aumento dei tassi di interesse e l’inflazione che è più alta rispetto all’Italia.

Per quanto riguarda il Sud-est asiatico è la prima volta che approcciamo quest’area, il nostro obiettivo è mettere una bandierina in tutti i mercati, una bandierina che non sia una azione one-off ma che sia un percorso di crescita.

I mercati che ci interessano sono Thailandia, Vietnam, Malesia, Sud Corea, Cambogia, Indonesia, Singapore, facciamo molto poco in quella zona e vogliamo trovare un importatore che faccia un lavoro onesto e corretto con i nostri prodotti.

Abbiamo escluso la Cina perché lì abbiamo già dei contatti buoni e puntiamo a consolidarli e mantenerli.

Se da un lato i mercati a livello globale è innegabile che stiano registrando una sensibile flessione, è anche vero che la fascia premium sta crescendo. Ciò significa che investire e puntare su brand riconoscibili di fascia medio-alta dovrebbe essere la strategia giusta.

All’interno del settore GDO che è quello che noi conosciamo meglio, lo stiamo riscontrando. Un discorso analogo si può traslare anche nella fascia destinata all’Horeca con Vigna Dogarina”.