Sono i valori che ispirano la rete di cooperative italiane The Wine Net. Valori etici che richiedono alla cooperazione di occuparsi del bene comune. Un messaggio forte, forse semplice all’apparenza, ma centrale per la prima Rete di cooperative italiane The Wine Net, nata nel 2017 con l’obiettivo di valorizzare i migliori territori italiani in un’attività di condivisione non è soltanto di iniziative commerciali e investimenti, ma anche e soprattutto umana e di valori.

The Wine Net è oggi espressione di 6 cooperative italiane, 6 regioni vitivinicole, oltre 5.200 ettari vitati e 22 milioni di bottiglie commercializzate. Le cooperative rappresentate nella Rete provengono da territori italiani particolarmente vocati e sono espressione di denominazioni di origine di particolare pregio nel panorama italiano: Pertinace e Cantina Colli del Soligo nel nord Italia, Cantina del Morellino di Scansano e Cantina Frentana al centro, La Guardiense e CVA Canicattì nel sud Italia. 

Per raccontare i territori ed i valori che l’hanno ispirata The Wine Net parteciperà per il secondo anno con un’unico stand (Hall 2.2 – Stand G 172) che raccoglie le 6 cooperative a Wine Paris & Vinexpo Paris, la fiera parigina che si svolgerà dal 12 al 14 Febbraio al Paris Expo Porte de Versailles. 

La partecipazione alla fiera internazionale di Parigi aprirà un 2024 all’insegna di obiettivi di crescita importanti, una reale strategia di crescita condivisa e non un’aggregazione temporanea presentata nella recente conferenza di fine anno a dicembre 2023. 

“La Rete è stata in questi anni un luogo aperto di confronto sincero e ha permesso di confrontarsi con operatori anche al di fuori della realtà territoriale nella quale si opera” affermano tutti gli esponenti della Rete. “Di fronte a situazioni nuove e sconosciute lo scambio di pareri ed esperienze ha permesso di superare momenti difficili”. 

Alla ricerca di nuovi contatti commerciali e di nuovi mercati 

Per ciò che riguarda il futuro, la Rete darà il suo importante contributo nella individuazione di nuovi mercati, anche al di fuori di Paesi che conoscono bene la morfologia enologica dell’Italia. Il punto di forza di The Wine Net è il fatto che permette di soddisfare tutte le curiosità e i desideri di conoscenza sull’Italia enologica, mostrando il territorio italiano in tutte le sue sfaccettature.

Nel 2024 entrerà inoltre in carica un responsabile commerciale comune che ha il compito di focalizzare nuovi mercati e sfruttare tutte le sinergie commerciali che questa aggregazione consente. La Rete sarà presente nelle piazze fieristiche della prossima stagione e sperimenterà la propria capacità di attrarre interesse. 

La Rete si allarga 

Oggi The Wine Net rappresenta una realtà molto appetibile nel panorama cooperativo e, sulla scorta del valore che l’aggregazione ha prodotto in capo alle cantine partecipanti, sta valutando nuovi ingressi da parte di cooperative altrettanto rappresentative dei propri territori.