Si è svolta martedì 3 aprile, in occasione di Vinitaly, la premiazione della 9^ edizione del concorso Vini & Consumi Awards. L’evento annuale, organizzato da Tespi Mediagroup in collaborazione con operatori del mondo retail, ha lo scopo di sottolineare l’impegno delle aziende del settore vitivinicolo che si sono distinte nella realizzazione di attività di marketing, comunicazione e prodotto.

L’evento è stato presentato dal CEO di Tespi Mediagroup Angelo Frigerio, in collaborazione con Luca Spagna, avvocato e Senior Manager presso la società di consulenza Ernst & Young, e presidente di giuria del concorso.

La premiazione ha coinvolto numerose cantine italiane, premiate in 15 categorie.
Il riconoscimento per il “Miglior Spot TV” è stato vinto dal gruppo Caviro, con la campagna pubblicitaria televisiva per la promozione del Tavernello. Lo spot vuole riassumere l’universo che gravita intorno a Tavernello, basato sull’economia circolare, e la premiazione cade proprio nel giorno del quarantesimo compleanno del marchio.

Il premio per la “Miglior Campagna di Affissione” è stato assegnato alla Cantina di Soave, per i poster dedicati allo storico spumante Maximilian I, marchio esistente dal 1974 e che ha visto un recente restyling, con un packaging moderno. La Cantina di Soave è stata inoltre premiata per la “Miglior Iniziativa di Co-marketing”, in partnership con l’AC Monza per promuovere Maximilian I.

Il premio “Miglior Campagna Stampa Consumer” è stato vinto dalla cantina Leonardo Da Vinci per la bottiglia Genius in VINO. Si tratta di una cantina Toscana consolidata, che punta sul Chianti, e fa di Leonardo il simbolo di un territorio storico ma che si riscopre grazie al lavoro di ricerca ed occhi nuovi.

L’azienda Cantine Settesoli ha ricevuto la targa per la “Miglior Campagna Stampa Trade”, mentre le cantine Bosca, sono state premiate per la “Miglior Campagna Social”.
Alla Cantina di Bolzano è andato il riconoscimento “Miglior Sito Web”, per un sito che cerca di trasmettere l’essenza e l’architettura della nuova sede.

La cantina MAIA Wine ha puntato sul coinvolgimento dell’audience e sull’emozionalità, aggiudicandosi ben tre riconoscimenti: “Miglior Evento”, per il poker di eventi nell’evento organizzato al Festival del Cinema di Venezia, “Miglior Packaging di Vino Spumante”, “Miglior Limited Edition” per la bottiglia Maia Benacus, dedicata al territorio del Garda.

Per quanto riguarda i vini fermi, la cantina Velenosi Vini si è aggiudicata il premio per il “Miglior Packaging di Vini Rossi” con il Rosso Piceno, mentre il Fira Bianco Veronese IGT della cantina Sartori di Verona ha vinto il “Miglior Packaging di Vini Bianchi”.
Tra i premi dedicati al packaging troviamo quello per la bottiglia “Migliore Special Edition”, vinto dalla cantina Piccini con i loro Chianti Piccini Winter Edition, una collezione di 6 etichette diverse a tema natalizio.

Nella categoria dedicata all’innovazione di prodotto troviamo i riconoscimenti per la “Migliore Innovazione di Prodotto Bio” (Viticoltori Ponte, con la nuova linea bio Fermi Ponte), la “Migliore Innovazione di Prodotto Spumante” (Cantine Valdoca, con Prosecco Conegliano-Valdobbiadene DOCG millesimato Extra Brut) e “Migliore Innovazione di Prodotto Vino Fermo” (Cantina Duca di Salaparuta, con il vino Corvo Rosso).

L’evento ha voluto celebrare anche le cantine che hanno dimostrato attenzione per la sostenibilità e il territorio. La categoria “Migliore Iniziativa Sostenibile in Ambito Produttivo” è stata vinta dalla cantina Poderi dal Nespoli per la produzione del primo vino biosimbiotico. Un premio speciale che riconosce l’impegno verso la valorizzazione del territorio è andato alle Cantine 4 Valli.

L’ultima categoria in concorso è stata dedicata alle “Iniziative Charity”, con la premiazione di tutti i candidati: Viticoltori Ponte per l’operazione Naso Rosso, con la creazione di una bottiglia magnum in edizione speciale, con un’etichetta con un Babbo natale dal naso colorato, e il cui ricavato è stato devoluto a sostegno dei clown dottori della Compagnia dell’Arpa a Dieci Corde.

La B Corp Cielo e Terra è stata celebrata per il sostegno al progetto Wine to Water (che ha previsto la donazione di risorse idriche a Ucraina e Turchia) e la creazione di un calendario dedicato alle donne curvy (per promuovere l’inclusione sociale).

La Cantina Bolzano ha vinto grazie ad un’edizione limitata del vino Lumina, creata per aiutare le famiglie altoatesine in difficoltà.

Bosca è stata premiata per aver donato parte dei ricavati annuali alla fondazione Telethon.
La cantina Sartori di Verona è stata riconosciuta per le donazioni fatte all’associazione Donne in Rete, contro la violenza sulle donne. Infine sono state premiate le Cantine Maschio per aver sponsorizzato la onlus “Venice Lagoon Plastic Free” in un progetto che ha previsto la rimozione delle imbarcazioni abbandonate nella zona lagunare.