Nell’ambito dell’Assemblea Generale dei Soci del Consorzio Vini del Trentino, tenutasi nella giornata odierna, sono stati deliberati importanti provvedimenti che delineano il percorso futuro dell’organizzazione.

Un momento significativo è stato il rinnovo degli Organi Sociali, in particolare la nomina del nuovo Presidente, il neoeletto Albino Zenatti che condurrà il Consorzio durante il prossimo triennio.

Come da previsioni statutarie, il Vicepresidente del Consorzio verrà individuato tra i membri del rinnovato Consiglio di Amministrazione, in occasione della prima seduta ufficiale.

Pietro Patton, Presidente uscente, ha espresso gratitudine per il sostegno ricevuto, sottolineando l’impegno del Consorzio verso la sostenibilità e la produzione di qualità nel settore vitivinicolo.

Lo stesso Patton ha annunciato e ufficializzato il passaggio del testimone alla presidenza, carica che è stata appunto affidata ad Albino Zenatti, Presidente, socio e conferitore della Cantina di Mori Colli Zugna, diplomato presso l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige e tecnico della sicurezza alimentare per l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

Il Presidente Patton ha dichiarato: “Pur avendo avuto numerosi attestati di fiducia rispetto all’operato, il senso di responsabilità verso gli attuali impegni istituzionali mi ha indotto a non proseguire il cammino al vertice del Consorzio; la cantina di La-Vis e Valle di Cembra viene comunque validamente rappresentata in Consiglio ed io resterò sempre a disposizione del comparto. Ringrazio tutti per la strada percorsa e le numerose attività svolte in questi anni, tra cui voglio sottolineare l’impegno per una viticoltura più sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale”.

Il neo Presidente Albino Zenatti, a sua volta, ha ringraziato i soci per la fiducia accordatagli e ha espresso la volontà di operare nel solco della continuità, affrontando le sfide future che il settore vitivinicolo trentino dovrà affrontare: “Ringrazio tutti i soci della fiducia accordatami e delle parole di incoraggiamento, certamente un bel viatico per cominciare quest’avventura. Ritengo sia importante operare nel solco della continuità, valutando attentamente gli sviluppi futuri che pongono delle grandi sfide al mondo del vino. La salubrità del prodotto, il consumo responsabile, la stretta economica e gli indirizzi della normativa UE di settore sono alcuni degli argomenti più pregnanti che ci dovranno vedere impegnati ed attenti per garantire un futuro anche alle prossime generazioni vitivinicole del nostro Trentino”.

Durante l’Assemblea Generale, i soci hanno inoltre approvato all’unanimità il bilancio consuntivo dell’anno 2023 che si è chiuso con un utile di 2.394 €, confermando così la solidità finanziaria del Consorzio Vini del Trentino. È stato anche ratificato il bilancio di previsione per l’anno 2024, ponendo le basi per una gestione oculata delle risorse durante l’anno in corso.

Per il mandato 2024 – 2026 il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Vini del Trentino risulterà così composto:

PRESIDENTE: Albino Zenatti(Cantina Mori Colli Zugna)

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE:

  • Baldessari Mauro – Consigliere (Vivallis);
  • Curzel Angela – Consigliere (La-Vis e Valle di Cembra);
  • Dallago Damiano Consigliere (Cantina Aldeno);
  • Giovannini Francesco – Consigliere (Nosio);
  • Libera Lorenzo Consigliere (Cantina Sociale Avio / Cavit / Cesarini Sforza);
  • Lunelli Marcello – Consigliere (Ferrari F.lli Lunelli);
  • Malfer Paolo – Consigliere (Del Revì Azienda Vinicola);
  • Pasolli Goffredo – Consigliere (Vinicola Valdadige);
  • Pompeati Marchetti Carlo -Consigliere (Cantina Sociale di Trento);
  • Luca Rigotti – Consigliere (Mezzacorona);
  • Luigi Roncador – Consigliere (Cantina Rotaliana di Mezzolombardo);
  • Lino Trainotti – Consigliere (Cantina Sociale di Ala).

COLLEGIO SINDACALE:

  • Cristina Stefani Capo Sindaco;
  • Lorenzo Simoni – Sindaco (Cantine Monfort);
  • Andrea Pergher – Sindaco (Cantina Sociale Rovere della Luna);
  • Lucia Corradini – Sindaco supplente;
  • Michele Girardi – Sindaco supplente.

Il Consorzio Vini si impegna a proseguire il proprio lavoro con dedizione e competenza, nell’interesse dei soci e del territorio, mantenendo fede agli obiettivi di sostenibilità e qualità che lo contraddistinguono.