Le conseguenze sociali ed economiche dovute al lockdown hanno una portata mondiale. Basti pensare che un cambiamento così prolungato del nostro stile di vita collettivo, non si è mai verificato prima d’ora.
Wine Intelligence
ha raccolto dati in 14 mercati chiave del vino a livello globale, per valutare come stanno cambiando i comportamenti e gli atteggiamenti dei consumatori in risposta allo stravolgimento dello stile di vita e degli assetti economici.

Considerando che la situazione è in rapida evoluzione e che ogni paese si trova in una fase leggermente diversa di sviluppo e di risposta al virus, Wine Intelligence ha suddiviso ciascuno dei mercati analizzati in quattro fasi.
Fase 1 – Riduzione:
Mercati dove i casi di coronavirus hanno iniziato a crescere, c’è l’aspettativa di un blocco governativo, eppure la vita è ancora apparentemente “normale”. Le misure intraprese includono l’autoisolamento con sintomi, l’annullamento di grandi raduni di massa e alcune restrizioni di viaggio e di movimento.

Fase 2 – Restrizione:
Dove i casi di virus si sono accelerati, e i governi hanno imposto misure che includono l’accoglienza dei più vulnerabili, la riduzione di tutti gli incontri sociali, l’allontanamento sociale, l’estensione delle restrizioni di viaggio, il trasferimento in smart working, la chiusura di alcune attività commerciali.

Fase 3 – Isolamento:
Dove i casi di virus ed i tassi di mortalità stanno accelerando rapidamente, con isolamento domiciliare imposto, nessun incontro pubblico, distanziamento sociale forzato, nessun viaggio, movimenti limitati per il cibo e le forniture mediche e tutte le attività non essenziali chiuse.

Fase 4 – Rientro:
Con la riduzione dei nuovi casi, il governo ha decretato l’abolizione delle restrizioni al commercio, ai movimenti e ai viaggi. Si è ripresa una qualche forma di vita normale, anche se permangono alcune restrizioni e la possibilità di nuove restrizioni è annunciata se i numeri decollano nuovamente.

Wine Intelligence dal 18 al 26 marzo 2020 ha raccolto dati sui consumatori di vino in Brasile.
Secondo Rodrigo Lanari, country manager di Wine Intelligence Brasile: “In quella settimana, la gente stava passando da una vita apparentemente normale (riduzione – fase 1) ad una situazione di restrizione e allontanamento sociale (restrizione – fase 2).
Le persone stavano iniziando ad evitare il contatto sociale e a lavorare da casa, ma c’erano ancora persone per le strade di São Paulo (l’epicentro del virus in Brasile)”.
Ha aggiunto: “Forse la notizia più importante di quella settimana è stata di natura economica. Quella settimana e quella precedente, si è registrata una massiccia svalutazione della moneta nazionale – il real aveva ceduto il 15% rispetto al dollaro USA e la Borsa era scesa del 30%. Questo ha avuto un grande impatto sulla classe media brasiliana, i più propensi a bere vini importati”.

I dati indicano che i consumatori di vini importati stanno diventando sempre più ansiosi per il futuro, principalmente per ragioni economiche.
Il consumo di vino importato è leggermente in calo, molti chiaramente stanno comprando on-line.
Commentando i risultati, Lanari ha affermato: “Mi aspetto che il consumo di alcol cresca durante il periodo di lockdown, in particolar modo il vino.
La tendenza sarà in crescita e nel medio-lungo termine l’off-trade (i supermercati in particolare) potranno trarre vantaggio dalla situazione.
Il vino può garantire risultati migliori se confrontato con distillati e birra, dato che le persone sono obbligate a stare di più a casa a cucinare”.

Da quando l’indagine si è conclusa, nonostante si contino circa 39 mila contagiati e più di 2 mila decessi, in Brasile il presidente Jair Bolsonaro continua a sminuire i pericoli dell’epidemia e l’importanza del distanziamento sociale. La sua ultima decisione di rimuovere il ministro della Salute Mandetta, medico stimato che era stato molto critico con l’atteggiamento del presidente, è in linea con queste tesi. 

Seguici anche sul nostro profilo Instagram https://www.instagram.com/wine_meridian/


Warning: Illegal string offset 'ID' in /home/customer/www/winemeridian.com/public_html/wp-content/themes/winemeridian/template-parts/content/content-post-default.php on line 140