Le aziende vinicole sanno che la personalizzazione migliora il feeling e attrae il target dei Millennials. È complesso distinguersi tra le centinaia di bottiglie di vino ma più l’etichetta è visibile, più è probabile che catturi l’attenzione del consumatore e la mantenga, aumentando la probabilità di acquisto.

Oggi, anche le cantine più piccole vogliono etichette uniche e facilmente personalizzabili che attirino l’attenzione. Come riporta il portale Wine Industry Advisor, una soluzione in rapida crescita sono le etichette termoretraibili dette “shrink sleeves” che permettono alle aziende vinicole di creare disegni particolari e di eseguire in modo economico variazioni mirate a diverse tipologie di pubblico.

“Alle fiere, tutti mi dicono ‘vogliamo che i nostri prodotti abbiano un aspetto unico e particolare'”, sottolinea Bobbi Stebbins, direttore marketing della Waterloo Container Company. “Ci sono tanti design di bottiglie e gli stampi personalizzati possono essere costosi. Una etichetta shrink sleeve è una buona alternativa. Fornisce all’azienda vinicola opzioni di design a 360 gradi e può essere migliorata con effetti speciali e texture per risaltare sullo scaffale”.

Un cliente di Waterloo Container imbottiglia il suo vino rosso in vetro trasparente stampato con un bel disegno floreale. Il colore profondo del vino mette in risalto i colori brillanti del disegno. Per creare un effetto analogo ad un costo simile per il loro vino bianco, hanno usato una etichetta con uno sfondo completamente chiaro. Un’altra azienda vinicola ha usato una shrink sleeve con uno sfondo blu su una bottiglia trasparente a basso costo. Quando la luce la attraversa sullo scaffale, sembra proprio una bottiglia di vetro blu molto più costosa.

Waterloo Container fornisce etichette termoretraibili (shrink sleeves) ai suoi clienti da più di dieci anni, ma la domanda si è ingigantita negli ultimi due anni. La pandemia di COVID-19 ha drammaticamente spostato l’industria del vino verso l’acquisto online, il che intensifica la necessità di un packaging distintivo. Una bottiglia di vino deve spiccare sul sito web per convincere un cliente a comprarla e a pagare la spedizione. Un look luminoso e colorato e una messaggistica efficace possono fare la differenza.

“Dopo un evidente aumento della domanda di questo tipo di etichette versatili, abbiamo deciso di migliorare il nostro servizio di applicazione di etichette termoretraibili grazie ad un’attrezzatura all’avanguardia. Ci aspettiamo che la ridotta percentuale di scarti e la maggiore consistenza facciano risparmiare i nostri clienti nel lungo periodo”, afferma Bill Lutz, proprietario e presidente di Waterloo Container Company. “Allo stesso tempo, manterremo la nostra linea più piccola per le piccole tirature e le etichette applicabili a mano”.

L’anno scorso l’azienda ha acquisito un magazzino di 40.000 piedi quadrati per ospitare una linea di reimballaggio all’avanguardia che comprende l’etichettatrice per shrink sleeves R-250 TSER Evolution di PDC International Corporation. La linea, pronta a metà estate, aumenterà la capacità di etichettatura da 20.000 bottiglie al giorno a 100.000 e sarà in grado di gestire un’ampia gamma di bottiglie di varie forme e dimensioni.