Le Famiglie Storiche, alla prova della ripartenza. L’Associazione, fondata nel 2009, conta oggi 13 soci, tutte prestigiose aziende vitivinicole da generazioni, testimoni attivi del “mondo Amarone”: Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Torre D’Orti, Venturini e Zenato.

Sono le famiglie che rappresentano la storia di un territorio, la Valpolicella, e del suo alfiere conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, l’Amarone, di cui sono responsabili del 15% del volume di produzione totale e del 23% del valore.

Già 10 anni fa, Le Famiglie Storiche avevano compreso l’importanza di fare squadra con i propri vicini, di come possa essere una risorsa decisiva per lo sviluppo territorio e, in tempo di pandemia, ciò risulta essere più che mai vero.

Perciò, dopo un inverno di fitta programmazione, l’Associazione ha lanciato nel marzo 2021 un ciclo di 4 Masterclass digitali dedicate all’Amarone, conversazioni e degustazioni didattiche guidate dal giornalista Nicola Frasson, collaboratore di Gambero Rosso ed esperto di vini veneti, destinate alla stampa specializzata e non. Lo scopo era quello di creare uno spazio informale nel quale raccontare l’Amarone delle Famiglie Storiche con una degustazione a distanza. All’interno di ogni incontro si è sviluppato un tema, dai territori ai vitigni, dai metodi culturali all’appassimento, con assaggio guidato di campioni di Amarone di ogni azienda.

Giugno è stato il mese dell’agognato ritorno degli eventi in presenza, con Opera Wine, manifestazione organizzata da Vinitaly, così come con la Masterclass dedicata all’Amarone, nel quadro del Vinitaly International Academy (VIA), dal titolo Historic Families through their Amarone, guidata in questo caso da Allison Napjus di Wine Spectator. Un workshop dedicato a esperti di vino internazionali con il desiderio di rafforzare la consapevolezza e la cultura dell’Amarone.

Infine, sono ricominciati anche gli eventi all’estero con Vinum: 3 Masterclass in Germania e Svizzera, con tappe previste ad Amburgo, Monaco e Zurigo.

Con l’estate che avanza, le 13 famiglie della Valpolicella si preparano a vivere al ritmo dell’enoturismo, nuova crescente tendenza del turismo italiano, come ampliamente documentato da noi di Wine Meridian con l’Italian Wine Tour: ciascuna azienda ha sviluppato nel tempo diversi format di accoglienza sempre con il desidero di trasmettere la storia, i valori del territorio e accrescere l’interesse degli appassionati verso i loro vini.

Intanto, inizia la programmazione di quello che si spera sarà un autunno esplosivo e carico di eventi, a partire dal Vinitaly; in più, Le Famiglie Storiche hanno già annunciato la presentazione di un nuovo grande progetto corale a cui hanno lavorato durante l’ultimo anno per continuare a diffondere nel mondo l’eccellenza di questo straordinario territorio vinicolo.