Made in Italy tutelato in tutta Europa. Finalmente verrebbe da esclamare. E’ stato firmato a Roma il decreto attuativo del Reg. UE 1151/2012, denominato Pacchetto Qualit. Uno strumento che stabilisce i criteri minimi di qualit delle produzioni agroalimentari certificate e riconosciute, Dop, Igp e Stg. Abbiamo fatto un decisivo passo in avanti per la difesa del Made in Italy, portando a casa un risultato significativo per le nostre eccellenze, per i consumatori e per tutti i nostri imprenditori onesti. Cos il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, dopo il via libera della Conferenza Stato-Regioni, del decreto attuativo. “Lattuazione della protezione ex officio del Pacchetto qualit – ha detto la De Girolamo – rappresenta infatti una risposta concreta per il nostro straordinario patrimonio agroalimentare, tanto attesa dagli operatori del settore, che ci permetter finalmente di tutelare e far tutelare le indicazioni geografiche italiane non solo allinterno del territorio nazionale, ma anche negli altri Stati membri. Gli operatori del settore possono ora utilizzare le nuove procedure per chiedere la registrazione delle indicazioni geografiche”.
Il decreto individua nellIspettorato centrale della tutela della qualit e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari – Icqrf – lautorit nazionale incaricata ad adottare le misure per prevenire o far cessare luso illegale di denominazioni Dop-Igp prodotte e commercializzate in Italia.
Inoltre, in collaborazione con Ismea e con Aicig, il Ministero delle politiche agricole ha gi attivato un portale (www.dop-igp.eu) che consente tra laltro di segnalare le infrazioni a tutti gli operatori dEuropa.