Una nuova collaborazione nata in Veneto tra moda e vino sta per sbarcare all’estero: l’attività congiunta unisce il Prosecco Ardenghi di Conegliano Valdobbiadene con l’inventiva del marchio rosyGarbo.

Il progetto è noto come “Capsule collection”, con creazioni della stilista padovana Rosy Garbo che strizzano l’occhio al Natale: un tailleur tartan scozzese, un abito da sera con giacca nera chic, o la versione femminile delle bottiglie, vestita con i caratteristici ricami e materiali della stilista.

I marchi veneti di rosyGarbo (20 anni di esperienza ai vertici dell’alta moda) e della storica azienda trevigiana Ardenghi (che ha vinto numerosi premi per la qualità delle sue bollicine tra Vinitaly e World) si sono uniti per creare il design che unisce moda e bollicine veneziane.

“Le bottiglie vestite dagli stilisti sono attualmente uno dei prodotti di lusso più richiesti all’estero – spiega Rosy Garbo -. Il Made in Italy è solitamente un marchio di eccellenza, e in questo caso l’abbinamento di un famoso Prosecco con la moda è un’invenzione riuscita”.

Rosy-Garbo, brand padovano specializzato in abiti da sposa e da cerimonia, lavora da trent’anni nell’alta moda: straordinaria cura delle rifiniture e dei dettagli, pizzi, giochi di luce, trasparenze e ricami fatti a mano rendono unico ogni capo. Il Prosecco Ardenghi nasce nel cuore dell’Alta Marca Trevigiana.

L’effervescenza del perlage permette ai produttori di Bormioli e Ardenghi di esprimere la loro creatività da questa cantina rispettosa dell’ambiente.

Tra i numerosi riconoscimenti conferiti allo spumante Ardenghi, quelli di Merano Wineaward, Vinitaly, Mundus Vini e Sakura in Giappone. Ardenghi, sempre alla ricerca di nuove strade per innovare, ha prodotto anche «P31», il primo aperitivo verde italiano.

Un effetto abbagliante che avvolge capi e bollicine in un magnifico crescendo che unisce la perfezione dell’alta moda a un vino superbo.