Oltre al valore architettonico e paesaggistico, il giudizio degli esperti si è basato su una serie di criteri fondamentali come il percorso enoturistico offerto, l’accessibilità degli spazi, l’attenzione all’ambiente, la competenza del personale, la reputazione dell’azienda e l’offerta gastronomica.

Un riconoscimento che premia la lungimiranza e la visione della famiglia Moretti Polegato, da oltre 30 anni impegnata nella valorizzazione e promozione del proprio territorio e che ha fatto di Villa Sandi una delle mete di riferimento dell’enoturismo.

Visitare Villa Sandi regala emozioni e soddisfa interessi e curiosità in un percorso che comprende storia, arte, paesaggi e cultura del vino e del cibo. Inoltre, la villa ospita incontri di carattere tecnico, scientifico e culturale custodendo e rivisitando la tradizione delle ville venete, in passato non solo centri di governo delle campagne ma anche sede di convivi e cenacoli culturali.

Il piacere della condivisione di un patrimonio di tradizioni, di bellezze storiche e naturali e di esperienza nella produzione vinicola si traduce in un ventaglio di visite e degustazioni guidate che comprende la selezione di bollicine di Prosecco nelle diverse denominazioni, le più complesse bollicine del Metodo Classico Opere fino ai tour dei vigneti.
Completa il programma di hospitality la Locanda Sandi a Valdobbiadene. Sei camere e cucina che rende omaggio al territorio, con qualche rivisitazione e qualche piatto innovativo.