“Il vino si fa musica, invenzioni a due voci”: l’evento che ha avuto come protagonisti Luciano Ferraro, Vicedirettore del Corriere della Sera, e il Maestro Guido Zaccagnini. La serata ha voluto essere un piacevole format per raccontare i libri di recente uscita dei due autori. Il tutto creando un interessante binomio tra vino e musica.

Luciano Ferraro ha presentato la guida “I migliori 100 Vini e Vignaioli d’Italia” creata dal giornalista in collaborazione con il critico Luca Gardini. “Una storia dilettevole della musica” è invece il libro di Guido Zaccagnini, musicista e autore, dove ripercorre i segreti e i falsi miti sulle vite dei grandi compositori del passato. Il dialogo tra i due autori è stato accompagnato al pianoforte durante tutta la serata dallo stesso Maestro Zaccagnini.

A fare da cornice a questo incontro Villa Sandi: la cantina recentemente riconosciuta tra le 100 destinazioni enoturistiche più belle al mondo. Villa Sandi è sede delle attività vitivinicole della famiglia Moretti Polegato e sede di convegni, seminari ed eventi legati al mondo del vino. Oggi la cantina rivisita quello che fu l’antico ruolo delle ville venete, punto di riferimento dei territori circostanti e sede di convivi e cenacoli artistici.

Villa Sandi è stata inserita all’interno della guida di Luciano Ferraro. “Sicuramente siamo orgogliosi di essere presenti in una guida di spessore come questa.” afferma Giancarlo Moretti Polegato, titolare di Villa Sandi. “Insieme ad altri produttori teniamo alta la bandiera del nostro territorio, del Prosecco e dell’enoturismo che sempre di più cresce in Italia e nel mondo”.
Ma la visione dell’azienda è più ampia: “Le guide hanno la loro importanza ma non è possibile contare solo su di esse”. Prosegue Moretti Polegato. “Oggi bisogna investire sul mondo del digitale capitanato dalle nuove generazioni. Altrettanto fondamentale è il contatto con il consumatore: noi facciamo più di 20.000 presenze all’anno in azienda e questa è una forte comunicazione del nostro brand e i nostri vini”.

Sul futuro, Villa Sandi rimane fiduciosa. Flavio Geretto, responsabile commerciale di Villa Sandi afferma: “Oggi la situazione è caratterizzata da una grande incertezza, ma il nostro lavoro, i nostri valori che ci contraddistinguono e la fedeltà dei nostri partner commerciali ci fanno ben sperare”.