Baglio di Pianetto è una delle realtà protagoniste di Cantine Aperte, il grande evento enoturistico del Movimento del Turismo del Vino che da 32 anni unisce produttori e appassionati del Belpaese in un weekend di degustazioni, passeggiate in vigna e attività all’aria aperta, alla scoperta della catena produttiva di ciascuna cantina. 

È dedicata ai winelovers, la giornata di domenica 26 maggio: dal 2010, Baglio di Pianetto apre le porte della propria cantina accompagnando i visitatori alla scoperta dei vini d’altura della Contrada, dai vigneti al calice. La comunità di Baglio di Pianetto presenterà una Sicilia inedita, sulle alture palermitane: l’anfiteatro montuoso tra Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela è culla di un vino singolare, frutto dell’heritage e della lungimiranza dei fondatori di Baglio di Pianetto, Florence Paolo Marzotto, e della visione contemporanea del nipote, Grégoire Desforges, oggi terza generazione alla guida della cantina. 

Tra degustazioni, masterclass ed enogastronomia della tradizione, i valori che guidano l’azienda saranno al centro dell’experience: la Sicilia che si rinnova, spinta da passione, ricerca e conservazione ambientale, così come il nuovo progetto, che concentra i terreni vitati sulle alture palermitane. Da 700 a 900 metri sopra il livello del mare, le parcelle d’altura dell’azienda raccontano una regione inusuale, a traduzione di un terroir unico – sopra Palermo – che gode di una combinazione di microclimi e di un alto valore per la viticoltura. I 106 ettari vitati di Baglio di Pianetto esprimono il mosaico naturale del terroir, la cui varietà permette una vinificazione calibrata sulle caratteristiche di singoli uvaggi e terreni e la preservazione dell’identità di ogni profilo aromatico. Nello specifico, i vigneti della cantina si fanno interpreti delle singole varietà con la linea In Purezza, così come della complessità del territorio con la top line Viafrancia

Sostenibile, biologica e attenta alla comunità, la produzione di Baglio di Pianetto verrà raccontata attraverso il tour nella cantina a sviluppo verticale – pensata per raggiungere l’indipendenza energetica e ridurre l’impronta geologica. 

Ad accompagnare il racconto, il rock’n’roll anni ‘50 dei Jaywalkers e il DJ set del pomeriggio, oltre al live cooking di street food tradizionale palermitano. Per i veri winelovers, due masterclass guidate dall’enologo Francesco Matesi: una dedicata a 4 annate di Viafrancia, dal passato al presente; e l’altra che mette a confronto il vino delle due alture siciliane – dall’Etna a Santa Cristina Gela, alla scoperta della nuova visione enologica della cantina. 

L’appuntamento è nel cuore di Contrada Pianetto, per una giornata destinata agli amanti del bere bene, alla scoperta di un angolo nascosto della Sicilia e del suo vino. 

In degustazione

  • Viognier 2023 – Sicilia DOC, biologico
  • Grillo 2023 – Sicilia DOC, biologico
  • Insolia 2023 – Sicilia DOC, biologico
  • Syrah 2022 – Sicilia DOC, biologico
  • Nero D’Avola 2022 – Sicilia DOC, biologico
  • Murriali – Terre Siciliane IGT, biologico 

Masterclass

Un nuovo corso: un confronto dei nostri Viafrancia, alla scoperta dell’evoluzione dei blend

  • Viafrancia bianco 2021
  • Viafrancia bianco 2022
  • Viafrancia Rosso 2019
  • Viafrancia Rosso 2021 

Le alture siciliane a confronto: dall’Etna a Palermo

  • Fermata 125 bianco 2022
  • Catarratto 2023
  • Fermata 125 rosso 2021
  • Frappato 2023 

Menu live

  • Salumi, Formaggi, Olive, Funghetti
  • Pane e Panelle
  • Panino con la Meusa
  • Panino con la Porchetta
  • Pane Cunzato
  • Ricotta Fresca di Piana degli Albanesi
  • Anguria fresca
  • Cannolo del Bar Biscari, premiato Miglior Cannolo Siciliano dal 2017 – in degustazione con Ra’is 

Live music

  • 10:30 – 14:00 | Marco J & The Jaywalkers
  • 14:30 – 17:30 | DJ set by Francesco Saporita