Mosca. La preoccupazione latente. Riuscir il mercato russo a resistere ai contraccolpi della recente crisi economica? E soprattutto che ne sar del vino? Certamente la crisi in cui entrata la Russia da qualche tempo toccher anche il mercato del vino. Gli esperti prevedono una riduzione di questo settore tra il 10 e il 30% in primavera. Della crisi ne risentiranno principalmente il settore Horeca, che subir danni a causa dellabbassamento della spesa media, e le boutique del vino o negozi specializzati. Al contrario chi prima preferiva andare al ristorante, probabile che compri pi vino nei supermercati nel prossimo futuro, facendo assestare il settore della Gdo nonostante la crisi. Dunque il consumatore russo medio non rinuncer al vino, nonostante il consistente aumento dei prezzi a causa della svalutazione del rublo.
Finch il governo russo decider di lasciare aperte le frontiere allimportazione di vini stranieri
Abbiamo chiesto ad Alexander Sidorov, giornalista del vino, membro dellUnione russa dei Sommelier ed Esperti del Vino e caporedattore di Enoteka (www.enoteka.ru) e Drinktime (www.drinktime.rbc.ru), di spiegarci meglio questa situazione e i gusti dei russi in fatto di vino

Il mercato russo visto dai produttori italiani con grande interesse e aspettativa. Alla luce delle difficolt del momento cosa possiamo aspettarci nel prossimo futuro dalla Russia?
Ci sar un calo del consumo del vino nel segmento del prezzo medio. LItalia tra i tre importatori in testa alla classifica russa. Pertanto il calo dei consumi toccher anche i produttori italiani.
Ovviamente molti importatori lasceranno il mercato, mentre quelli che rimangono dovranno rivedere il loro portfolio. Molti produttori italiani devono cercare di mantenere la loro presenza sul mercato.

Come si sta evolvendo lo stile di consumo dei Russi?
Lo stile di consumo si sta progressivamente spostando da vodka e birra nella direzione del vino. A gennaio, per la prima volta in questo Paese, il declino della produzione di vodka ha registrato il -20%. Per quanto riguarda il vino, i Russi continuano a preferire i vini dolci o semi-dolci in linea con le abitudini nordiche. Anche se il consumo dei vini secchi sta costantemente aumentando.

Qual il canale di comunicazione pi efficace per sviluppare una cultura del vino italiano in Russia?
Il canale migliore per far conoscere la cultura del vino italiano in Russia sono i ristoranti. Promuovere la gastronomia italiana fa muovere anche il mercato del vino. Unaltra condizione importante per migliorare lapproccio al consumatore russo la presenza del produttore alle degustazioni. Lui pu dare un apporto importante.

Che consigli pratici darebbe ad un produttore italiano che vuole esportare nel vostro Paese?
In primo luogo devessere flessibile in termini di prezzo, essere disposto a negoziare con gli importatori sui pagamenti posticipato e infine investire di pi sul marketing.