Secondo un recente rapporto Ice, questo Paese, cos come altri dellEuropa centro orientale come la Polonia, sta registrando negli ultimi anni un aumento del trend del consumo del vino, a fronte di un calo della richiesta di birra e vodka, prodotti che vantano una rinomata tradizione in tutta la zona dellEst Europa. Da anni lItalia mantiene il primo posto assoluto nellesportazione di vino in Repubblica Ceca, con un volume di oltre 500.000 hl e un valore di circa 40 milioni di euro, che vale il 30% del mercato. Un trend in costante crescita, sostenuto dalla continua diffusione nel paese della cultura del vino, dai rapidi cambiamenti nello stile di vita e dal continuo incremento del potere dacquisto dei cechi (fonte Camera di Commercio e dellIndustria Italo-Ceca). Ci sono insomma tutti i presupposti per lo sviluppo di un mercato dellexport molto forte in questarea geografica.

In questa intervista a Michaela Kakov, una delle maggiori wine-influencer nel mercato ceco nonch proprietaria assieme al marito Jan Kaka di Bevande s.r.o. (www.bevande.cz), azienda ceca che dal 2007 tra le maggiori importatrici di vini, distillati e liquori italiani, cerchiamo di approfondire le potenzialit del vino italiano in Repubblica Ceca.

Quali potenzialit di mercato vede per il vino italiano in Repubblica Ceca?
Il vino italiano molto apprezzato nel nostro Paese. I pi conosciuti sono i vini internazionali provenienti da uve come Merlot, Cabernet, Chardonnay e Pinot Grigio, ma stanno acquistando strada piano piano anche vini pi strutturati come il Nebbiolo, il Barolo o il Barbaresco. Diverso il caso del Chianti, vino molto famoso, ma rispetto al quale la gente non sa ancora distinguere bene la qualit.

Quali qualit apprezza di pi nel vino italiano?
Nei miei molti viaggi in Italia, alla ricerca di nuovi vini da proporre, scopro sempre di pi prodotti interessanti. Il vino italiano ha carattere ed strutturato, a fronte di un buon rapporto qualit prezzo.

Quale potenziale hanno i vini bianchi e quale i vini rossi?
Tra i bianchi, in Repubblica Ceca si vendono molto bene i vini Chardonnay, Pinot Grigio, Sauvignon, Mller Thurgau, ma si sta sviluppando anche il mercato di Vermentino, dei vini moscati, del Gewurztraminer. Tra i rossi sono apprezzati il Merlot, il Cabernet, il Chianti e sono in fase di sviluppo il Barolo e il Barbaresco, il Primitivo e il Barbera.

Cosa consiglia ad un produttore italiano per migliorare la performance nel vostro Paese?
Nel rapporto con gli importatori, per me molto importante che il produttore faccia conoscere il prodotto nel territorio dove nasce, la cantina, il vigneto. Solo cos possiamo capirne lo spirito e trasmetterlo a chi lo proponiamo.
La comunicazione tra produttore ed importatori fondamentale inoltre. Se cambia qualcosa da un anno allaltro, cataloghi, etichette, nuovi prodotti, prezzi, fondamentale essere informati in anticipo per poter preparare il mercato. Un passo falso in questo senso pu far chiudere il business.

Qual il potenziale dell e-commerce e del mondo dei social network per promuovere e vendere il vino?
Come responsabile del marketing di Bevande e secondo la nostra esperienza, ho rilevato che spesso il cliente non fa un primo acquisto alla cieca sulle-shop, ma solo dopo una degustazione o un contatto con noi. Dunque il consumatore va guidato nella scelta dei vini di qualit e solo allora far lacquisto online. Per quanto riguarda i social network sono una grande vetrina per i produttori.


Warning: Illegal string offset 'ID' in /home/customer/www/winemeridian.com/public_html/wp-content/themes/winemeridian/template-parts/content/content-post-default.php on line 140