Il 3 maggio il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste ha emesso il decreto relativo alle misure di sostegno all’interno dell’Organizzazione Comune dei Mercati (OCM) nel settore vitivinicolo, specificamente focalizzato sulla promozione dei vini italiani sui mercati dei paesi terzi. 

Una misura che da oltre un decennio è diventata strategica per lo sviluppo del nostro export vitivinicolo.

Questa misura, infatti, è parte integrante della politica agricola comune (PAC) dell’Unione Europea e mira a rafforzare la competitività del settore vitivinicolo italiano, espandendo la sua presenza e riconoscimento su scala globale. Le azioni finanziate includono una varietà di attività come campagne pubblicitarie, partecipazione a fiere internazionali, e studi di mercato, tutte intese a promuovere l’eccellenza dei prodotti vitivinicoli italiani rispetto a qualità, sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale. Il decreto stabilisce le modalità operative e i criteri di accesso ai fondi, delineando chiaramente gli obiettivi, i beneficiari ammissibili, l’ammontare dei finanziamenti e le scadenze per la presentazione delle domande, garantendo così un’allocazione efficace delle risorse e un impatto misurabile sul mercato internazionale.

Come più volte denunciato anche da noi di Wine Meridian questa misura nel tempo è stata resa sempre più macchinosa dal punto di vista burocratico, ma quest’anno almeno si sono rispettate le tempistiche di presentazione del decreto che potrà quanto meno agevolare le aziende, i consorzi di tutela, le associazioni temporanee di impresa nelle redazione e presentazione delle domande.

Azioni Finanziate

Il decreto finanzia progetti che includono attività di promozione, pubblicità, partecipazione a fiere, campagne informative e studi di mercato.

Soggetti Finanziati

I beneficiari includono organizzazioni professionali, organizzazioni e associazioni di produttori di vino, consorzi di tutela, soggetti pubblici con esperienza nel settore, associazioni temporanee di impresa e di scopo, consorzi, associazioni, federazioni, società cooperative, e reti di impresa composte da produttori di vino.

Ammontare dei Finanziamenti

Le risorse disponibili per il finanziamento dei progetti di promozione nazionali per l’esercizio 2024/2025 ammontano a €21.723.793,75. Le percentuali di contributo rispetto alle spese progettuali sono al massimo il 50%. Per i progetti a valere sui fondi quota nazionale, il contributo massimo richiedibile per ciascun progetto non supera i quattro milioni di euro.

Scadenze per la Presentazione delle Domande

Le domande di contributo per la campagna 2024/2025 devono pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del 3 luglio 2024. Le modalità di presentazione variano a seconda che il finanziamento sia di quota nazionale o regionale/multiregionale, con dettagli specifici forniti nelle direttive regionali e provinciali.