La storia del vino 958 Santero diventa narrazione romanzata in “Con la vigna negli occhi – Il segreto di 958 Santero, il vino che sa di futuro“. Questo libro romanzo racconta le vicende di una famiglia che, attraverso generazioni, ha trasformato la passione per la viticoltura in un brand di successo riconosciuto sia in Italia che all’estero.

Edito da Rubettino e parte della collana “La bellezza dell’impresa” diretta da Adriano Moraglio, il testo è opera di Filippo Larganà. La presentazione avverrà il 15 aprile nello stand di 958 Santero, dove gli ospiti potranno gustare un aperitivo arricchito dalle famose bollicine del brand.

Il libro descrive come la visione di Pietro Santero, nato nel 1889, abbia posto le basi per un’azienda che oggi è guidata dalle nuove generazioni della famiglia, trasformando sfide e opportunità in un percorso di crescita costante. Gianfranco Santero, attuale presidente, sottolinea come il romanzo sia lontano dall’essere una mera celebrazione: è piuttosto il racconto di un impegno familiare che continua a rinnovarsi, spinto da un forte legame con il territorio e un costante spirito innovativo.

Tra le innovazioni menzionate, spiccano la linea dedicata all’Horeca e la serie di aperitivi, che si inseriscono nella tradizione italiana arricchendola di modernità. A testimonianza della continua evoluzione del brand, non mancano riferimenti ai prodotti più iconici come le bottiglie POP, le lattine eco-friendly e le collaborazioni artistiche che hanno reso 958 Santero un simbolo di creatività nel mondo del vino.