Il settore del vino importato in Cina ha subito una forte contrazione nel corso del 2023, i numeri sono preoccupanti e suggeriscono una crisi prolungata per il settore vinicolo. Le importazioni di distillati hanno visto una netta crescita in valore ed in volume, mentre il vino ha registrato una diminuzione significativa, un trend in netto declino ormai dal 2017.

In particolare le importazioni di vino imbottigliato nel 2023 hanno subito una diminuzione del 17,6% in valore (attestandosi a 1,09 miliardi di dollari) e del 29,5% in volume rispetto al 2022. Il segmento dell’imbottigliato ha un valore 15 volte superiore rispetto al vino sfuso, nonostante il volume sia appena il doppio.

Le cifre mostrano chiaramente una disparità tra le importazioni di vino e spirits: il vino (imbottigliato e sfuso insieme) ha subito una contrazione del 19% in valore e del 25,8% in volume, mentre i distillati hanno registrato un aumento del 22,8% in valore e del 6,4% in volume. Anche le importazioni di birra hanno subito una diminuzione, seppur meno marcata rispetto al vino (-10,7% in valore e -12,9% in volume).

Import alcolici Cina 2023 per categoria

CategoriaMiliardi US$2023 vs 2022 (valori)Milioni di litri2023 vs 2022 (volumi)
Spirits2.8022.8124.16.4
Wine1.16-19.1249.0-25.8
Beer0.58-10.7421.8-12.9

Il valore delle importazioni di spirits è il doppio rispetto al vino e raggiunge i 2,8 miliardi di dollari contro i 1,16 miliardi di dollari del vino, pur registrando volumi import molto inferiori.

I primi 5 Paesi importatori di vino imbottigliato sono Francia, Cile, Italia, Spagna e Stati Uniti. Tutti questi Paesi registrano dati negativi, a parte gli USA che subiscono una contrazione in volume (-13,6%) ma non in valore (+7,9%). I pi√Ļ preoccupanti sono Cile (-31% valore, -35,5% volume) e Spagna (-36,3% valore, -49,3% volume)

Import vino Cina 2023 per Paese (< 2 litri)

Paese esportatoreMilioni US$2023 vs 2022 (valori)Milioni di litri2023 vs 2022 (volumi)
Francia492.0-15.156.0-23.8
Cile173.0-31.038.9-35.5
Italia101.6-12.113.9-29.1
Spagna54.2-36.315.1-49.3
USA47.27.93.2-13.6

Lo spumante rimane una piccola nicchia con un valore di poco inferiore agli 80 milioni di dollari, dominata da tre Paesi con proposte di valore/volume molto diverse. Al primo posto la Francia con 59,5 milioni di dollari e 1,47 milioni di litri (40,5 dollari al litro, grazie allo Champagne), l’Italia con 13,8 milioni di dollari e 3,14 milioni di litri (4,39 dollari al litro), la Spagna con 2,94 milioni di dollari e 92 milioni di litri (3,2 dollari al litro).

I dati del 2023 evidenziano una crisi nel settore del vino importato in Cina, contrassegnata da una significativa diminuzione in valore e in volume, sia nel segmento imbottigliato che in quello sfuso. La tendenza generale rimane preoccupante e conferma una tendenza negativa di lungo periodo.