Il mercato del vino in Germania sta attraversando una fase di trasformazione significativa, evidenziata da una serie di dati che indicano un declino nel consumo interno e una crescente preferenza per vini stranieri.

Secondo recenti statistiche rilasciate dal German Wine Institute (DWI), il 2023 ha registrato un’ulteriore diminuzione nelle vendite di vino, con un impatto significativo sulle abitudini dei consumatori e sulle dinamiche di mercato. Vediamo le cause e le implicazioni di questi cambiamenti.

I dati più recenti indicano un calo del consumo di vino in Germania, con una diminuzione sia nel numero di famiglie che acquistano vino che nel volume complessivo di consumo.
Secondo i dati di NielsenIQ Homescan Panel, solo il 44,8% delle famiglie tedesche ha acquistato vino nella prima metà del 2023, segnando un ribasso rispetto al picco del 2021, quando più della metà delle famiglie (50,7%) ha effettuato acquisti di vino.

Secondo il German Wine Institute (DWI), il consumo di vino da parte delle persone di età superiore ai 16 anni in Germania è diminuito di un litro, passando da 23,6 a 22,6 litri pro capite nel periodo dal 1° agosto 2022 al 31 luglio 2023. I tedeschi consumano sempre meno vino fermo, mentre il consumo di spumanti è rimasto costante a 3,2 litri pro capite rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le tensioni economiche si sono riflesse in un calo della spesa per il vino: i vini tedeschi sono stati acquistati a un prezzo medio di 4,18 euro al litro, che corrisponde a un calo dell’8%. Nel caso dei vini stranieri, i volumi sono diminuiti del 7% e la spesa del 5%. Il loro prezzo medio è stato di 3,64 euro al litro.

Nonostante questi numeri negativi e le flessioni in volume, se guardiamo ai dati Istat relativi all’export di vino italiano in Germania nei primi 10 mesi del 2023, la crescita è del 4,8% per un valore totale di 980,4 milioni di euro.

Il declino del consumo interno di vino in Germania ha un impatto significativo sull’industria vinicola nazionale. Le vendite dei vini tedeschi stanno subendo una diminuzione sia in volume che in valore, mentre i vini stranieri stanno guadagnando terreno sul mercato.

I dati mettono in luce un cambiamento significativo nelle preferenze dei consumatori tedeschi, con una crescente predilezione per i vini provenienti da Spagna e Italia, che hanno registrato aumenti in volume del 14,9% e del 12,3% rispettivamente. I vini tedeschi hanno invece perso il 6,6% in termini di volume e rappresentano ora il 41,7% delle vendite totali.