La 48a edizione di Hospitality – Il Salone dell’Accoglienza, la fiera internazionale leader in Italia dedicata al settore Ho.Re.Ca., si è chiusa ieri al quartiere fieristico di Riva del Garda con un importante risultato: sfiorati i 20.000 visitatori professionali, in crescita dell’8% rispetto allo scorso anno, provenienti da tutta Italia e da altri 15 Paesi, la manifestazione ha riunito l’intera filiera dell’accoglienza con 861 espositori (+35% rispetto al 2023), un’ampia partecipazione e un’affluenza continua in ogni giornata.

Internazionalità, innovazione e visione: caratteristiche che hanno entusiasmato la community dell’Ho.Re.Ca., fortemente coinvolta dai contenuti e dalla qualità e varietà della proposta espositiva.

“Un risultato che conferma la leadership di Hospitality nel settore grazie alle scelte strategiche e al lavoro fatto nella realizzazione di questa edizione. Continueremo a investire nell’unicità della offerta espositiva, sia in termini di merceologie che di tipologie di aziende presenti, e nel consolidare le nostre collaborazioni storiche a livello nazionale e internazionale, nell’interesse degli operatori professionali”, ha evidenziato Roberto Pellegrini, Presidente di Riva del Garda Fierecongressi.

La manifestazione, con la sua offerta completa di servizi e prodotti, ha dimostrato di saper rispondere a ogni esigenza e preferenza dei visitatori, registrando una consistente partecipazione di imprenditori della ristorazione, del settore alberghiero e di pubblici esercizi, oltre che  degli operatori dell’extra-alberghiero.

Alessandra Albarelli, Direttrice Generale di Riva del Garda Fierecongressi, ha commentato: “In ogni edizione cerchiamo di offrire una panoramica completa su tutte le ultime tendenze del settore, e stupire i visitatori con contenuti sempre nuovi, idee e proposte concrete per la loro attività. Ne è testimonianza l’entusiasmo degli operatori che hanno visitato la fiera con la certezza di trovare la soluzione giusta e il partner perfetto per il proprio business. Un’edizione che ha coinvolto un pubblico nuovo e fortemente orientato all’acquisto”.

Tra le novità di quest’anno, l’avvio della collaborazione con Village for All – V4A e Lombardini22 per DI OGNUNO, l’area dedicata all’ospitalità accessibile, che proseguirà nelle prossime edizioni con la progettazione di nuovi spazi.

“DI OGNUNO ha permesso a visitatori ed espositori di vivere un’esperienza immersiva emozionante e di comprendere come non necessariamente servono enormi investimenti per rendere la propria struttura accessibile a “ognuno”. E’ stato gratificante vedere l’utilità di realizzare un progetto sul turismo accessibile, a conferma del ruolo della fiera nel dare idee e suggestioni concrete agli operatori che vogliono evolvere le proprie strutture  rispondendo alle esigenze di un importante segmento di mercato”. – ha dichiarato Giovanna Voltolini, Exhibition Manager di Hospitality.

Soddisfatti i 50 buyer internazionali presenti a questa edizione grazie all’attività di scouting della fiera e alla collaborazione con Agenzia ICE (ITA – Italian Trade Agency), provenienti da selezionati Paesi quali Slovenia, Paesi dell’Est Europa, Scandinavia, Spagna, Portogallo, UK, Paesi di lingua tedesca, oltre a Kenya e centro e sud America. Tutti positivamente colpiti dal format ricco e completo di Hospitality, per le numerose ispirazioni e idee, e per aver trovato i partner giusti per i propri acquisti.

Paulo Occhialini Mancio, Global Vice President Hospitality di DAMAC Properties, Dubai “L’obiettivo principale della mia visita a Hospitality era quello di vedere tutte le innovazioni del settore e la qualità dei fornitori. Ho trovato competenza, soluzioni e molte idee diverse per innovare gli hotel e rendere la struttura non più solo un luogo dove soggiornare ma dove poter creare un’esperienza di ospitalità unica. Questo è quello che cercavo e che ho trovato”.

Boris Mihaljević, F&B Manager Hotel Hilton Podgorica (Montenegro) “Sono venuto a Hospitality per vedere quali sono le tendenze nel settore alberghiero nel mondo, quali sono le innovazioni; in particolare volevo capire come migliorare esteticamente il nostro hotel, renderlo più bello. Ho trovato tanta innovazione sia nell’offerta di prodotti che di servizi e grande attenzione al design. Un’esperienza che ha soddisfatto completamente le mie aspettative”.

Anche quest’anno Hospitality con la sua Academy ha dedicato ampio spazio alla formazione. Tra workshop, educational, seminari e iniziative esperienziali, la manifestazione è stata un palcoscenico ricco di contenuti multidisciplinari che ha registrato il tutto esaurito nel mainstage, il Theatre, e nelle cinque arene tematiche – Beer Arena, Outdoor Boom Arena, RPM Arena, Winescape Arena e la nuova Restaurant Arena.

L’appuntamento con la 49a edizione di Hospitality – Il Salone dell’Accoglienza è a Riva del Garda dal 3 al 6 febbraio 2025.

La voce degli espositori

Hot Spring Italia srl – Alessandro Gianotti, Presidente CdA e Direttore Commerciale Italia HotSpring
“Questa edizione per noi è andata molto bene; siamo stati pienamente soddisfatti sia dell’affluenza che della tipologia di trattative e anche della quantità di contratti. È sicuramente una esperienza molto positiva che ripeteremo l’anno prossimo.”

Bonfante Interior Contractor – Matteo Bonfante, Founder & CEO
“Questa è una fiera che facciamo da 25 anni, quest’anno in particolar modo la percezione è che la fiera stia crescendo. È migliorata a livello logistico e non solo, anche la selezione delle aziende e la distribuzione delle aree – sia da parte nostra come espositori che da parte dei potenziali clienti – è stata positiva. C’è stato molto fervore, o almeno questa è la percezione, vuol dire che anche la fiera sta lavorando in questa direzione.”

Barilla – Roberto Nuzzoli, capo distretto Nord-Est Italia di Barilla
“Questa fiera rimane sempre una grande opportunità per far conoscere i prodotti, ma soprattutto di avere uno scambio con altri fornitori e quindi creare insieme dei link per poter proporre al mercato sempre cose migliori. Un giudizio sicuramente positivo”.

San Felici srl –  Franco San Felici, Founder
“Come ogni anno, la fiera di Riva del Garda ci offre grandi opportunità di visibilità con grande professionalità. L’affluenza è stata ottima. Confermiamo già la nostra presenza anche per l’anno prossimo”.

Viander – Giancarlo Natalini, direttore generale
“È andata molto bene, anche rispetto agli scorsi anni. L’affluenza è stata ottima, specialmente martedì e mercoledì, ma anche il giorno di apertura è stato positivo. Ha pienamente rispettato le nostre aspettative”.